L’Osservatore Romano cambia sede. Dopo 90 anni ‘trasloca’ dal Vaticano

Cambia sede la redazione de “L’Osservatore Romano”. Il quotidiano ha lasciato lo storico edificio in Vaticano, dove risiedeva dal 4 novembre 1929, per trasferirsi a Palazzo Pio, di fronte a Castel Sant’Angelo, diventata la casa dei media vaticani.

Andrea Monda, direttore della testata

Il lavoro nei nuovi locali, al numero 3 di piazza Pia, è iniziato – riferisce lo stesso quotidiano – con un momento di preghiera presieduto da monsignor Lucio Adrian Ruiz, segretario del Dicastero per la comunicazione, alla presenza, tra gli altri, del prefetto Paolo Ruffini, del direttore editoriale, Andrea Tornielli, del direttore del quotidiano, Andrea Monda, e di una rappresentanza di colleghi delle altre testate coinvolte nel processo di riforma della comunicazione vaticana.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto