TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE Audiweb. A settembre invariate le prime sette posizioni; sul podio Repubblica, Corriere e TgCom24

Con il rientro dalle vacanze e la ripresa delle attività, in settembre Audiweb ha registrato un incremento complessivo dell’audience online nel giorno medio pari al 2,3% rispetto al mese di agosto. Anche la nostra Top 100,
che prende in considerazione oltre ai brand di informazione in senso stretto (quotidiani, agenzie di stampa e tg) anche altre realtà importanti dal punto di vista editoriale (siti economici, sportivi, femminili, sui motori, le tecnologie, la cucina, lo spettacolo, la cultura, la scuola, il turismo, la salute e l’ambiente), rispecchia questo andamento: due terzi dei brand considerati sono in crescita, un terzo in calo.

Come già anticipato dalle rilevazioni di Audiweb Week, relative alla settimana dal 14 al 20 settembre, le crescite maggiori nel corso del mese le hanno registrate i siti sull’educazione e la cultura, tornati al centro dell’attenzione dopo la fine delle vacanze e la riapertura delle scuole: Treccani.it ha raddoppiato i suoi visitatori unici (+99%), Studenti.it è cresciuta dell’84%, Skuola.net del 73%, WeSchool del 38%.

Sono andati molto bene anche i siti femminili e di lifestyle, come di solito accade in coincidenza con l’avvio della stagione autunnale della moda e la ripresa degli spettacoli. Gli aumenti più consistenti sono quelli di Vogue (+59%), GQ.com (+49%), Elle.it (+43%), SuperEva (+43%), VanityFair
(+26%), Cosmopolitan (+23%), MarieClaire (+19%), Grazia.it (+18%), ClioMakeUp (+14%) e Donna Moderna (+10%).

Audiweb set 2020 Primaonline

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Contrastante invece l’andamento dei quotidiani, dopo un agosto che aveva visto una notevole ripresa dell’interesse per i siti di news. I risultati migliori li hanno fatti Leggo, che guadagna il 31%, Il Gazzettino (+15%), Il Giornale (+14%), TgCom24 (+11%) e Il Fatto Quotidiano (+6%). Altri giornali online hanno visto invece calare la propria audience, nonostante in settembre non siano mancati i temi in grado di attirare l’attenzione del lettori, dal referendum alle elezioni amministrative, dalla recrudescenza del contagio alla ripresa del campionato di calcio. La Stampa e i quotidiani locali del gruppo Gedi hanno perso il 9% di utenti unici, La Repubblica il 5%, Il Sole 24 Ore il 4%; in flessione anche testate native digitali come Fanpage (-9%), Il Post (-17%) e TPI (-6%).

Tutti questi saliscendi non hanno cambiato la parte alta della classifica: le prime sette posizioni sono invariate rispetto ad agosto. In testa c’è sempre la Repubblica con 3,4 milioni di utenti unici complessivi, seguita a pochissima distanza dal Corriere della Sera (47mila utenti in meno del concorrente); terzo
è TGCOM24 (2,7 milioni, l’11% in più di agosto); seguono La Gazzetta dello Sport, Il Messaggero, Il Fatto Quotidiano e Fanpage. Il portale Virgilio guadagna una posizione ed è ottavo; Leggo ne guadagna cinque e sale al nono posto; GialloZafferano si conferma decimo.

Nella tabella sono indicati in grigio i brand che aggregano l’audience di altri siti, grazie agli accordi commerciali di scambio del traffico, le cosiddette Tal, Traffic assigment letter. Sono 13 su cento, un numero nettamente inferiore rispetto al passato quando il fenomeno delle aggregazioni era molto più diffuso. Per questi brand, l’audience complessiva è superiore all’audience organica, in quanto
comprende appunto le Tal.

Con l’asterisco sono indicati invece i siti che hanno hanno adottato i tag di Google Amp tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, rilevando quindi anche il traffico sulle Accelerated mobile pages, che spesso è molto importante. Si spiegano così gli incrementi esagerati (fino al 497%) registrati da diversi siti del network di Web365, come Youmovies.it, Che Cucino, CheNews.it,

CheDonna.it, Ricetta Sprint, CMWCalciomercatoweb e Calciomercato.it. Ha adottato le tal di Google Amp anche DDay.it, il quotidiano online dell’hi-tech diretto da Gianfranco Giardina ed edito da Scripta Manent, che registra una crescita del 125%.

Da segnalare, infine, l’ingresso in classifica al 66esimo posto di YesLife.it, che in agosto non era rilevato. È un giornale online, diretto da Massimiliano Sciarretta ed edito dalla romana D&D PowerWeb, che fa parte del network di Web365.

Per segnalazioni: cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%