Tokyo 2020, allo studio misure per consentire la presenza del pubblico alle gare

Le Olimpiadi di Tokyo si svolgeranno nell’estate del 2021, con la regolare partecipazione degli spettatori, malgrado l’emergenza sanitaria globale in corso causata dal coronavirus. E’ l’auspicio del premier nipponico, Yoshihide Suga, e il presidente del Comitato olimpico internazionale, Thomas Bach, al termine di un incontro svolto a Tokyo.

Suga e Bach hanno discusso sulle possibili modalità di accesso degli spettatori all’evento sportivo in programma tra il 23 luglio e l’8 agosto del prossimo anno, esattamente un anno dopo il rinvio deciso lo scorso marzo. “Siamo assolutamente allineati nella determinazione e fiducia a far diventare i Giochi olimpici e paralimpici una storia di successo qui a Tokyo la prossima estate”, ha detto Bach.

Tokyo (Foto lapresse – AP Photo/Eugene Hoshiko)

A differenza dei paesi occidentali, il Giappone ha registrato un numero di gran lunga minore di infezioni, sebbene i casi siano aumentati nell’ultima settimana in coincidenza con l’abbassamento delle temperature e l’alleggerimento delle restrizioni da parte del governo per incentivare il turismo domestico.

Suga ha anche ribadito a Bach la volontà di ospitare le Olimpiadi in totale sicurezza e come ‘la prova tangibile che l’umanità è riuscita a sconfiggere il virus’.
Al vaglio dell’esecutivo nipponico c’è la possibilità di escludere dall’obbligo di quarantena i turisti stranieri che visitano il Giappone durante i Giochi, ma solo se provengono da nazioni considerate sicure. Stesse valutazioni verranno fatte per gli atleti che partecipano a competizioni internazionali, assieme allo staff, con il libero ingresso per le sessioni di allenamenti nel Paese prima delle Olimpiadi. Una decisione in tal senso verrà presa entro la prossima primavera, riferisce la stampa locale.

Gli ultimi sondaggi dell’agenzia Kyodo tra i residenti giapponesi sulla opportunità di far svolgere regolarmente le Olimpiadi la prossima estate segnalano un 37,6% di opinioni favorevoli, contro il 31,8% di persone che si pronunciano a favore di un ulteriore rinvio, mentre il 24,1% degli interpellati ritiene che dovrebbero essere cancellate definitivamente.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Italia digitale: nel 2020 oltre 9 milioni di utenti hanno usato i servizi online della PA per la prima volta

Italia digitale: nel 2020 oltre 9 milioni di utenti hanno usato i servizi online della PA per la prima volta

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok