Blogmeter lancia Live Insights, un motore di ricerca di social e web

New entry in “casa” Blogmeter: la società, leader in Italia nei servizi di Integrated Social Intelligence e istituto di ricerca associato ASSIRM, lancia sul mercato il suo nuovo tool.
Live Insights consentirà di accedere a oltre 2,5 miliardi di contenuti e di scoprire in tempo reale i trending topics del momento e il loro mood, individuando i catalizzatori delle conversazioni.

Blogmeter Live Insights

Disponibile in due versioni, Business ed Enterprise, e con accesso a fonti in due lingue (italiano e inglese), Live Insights, si legge in un comunicato, è semplice e immediato da utilizzare: è possibile effettuare rapidamente ricerche su ogni argomento d’interesse, il tool restituirà informazioni in tempo reale da fonti verificate, siano esse profili social, blog, siti di news o di recensioni, considerando tutte le metriche social rilevanti – dalle mentions all’engagement, fino ai followers dei top autori.
Ma non è tutto: la struttura di Live Insights consente di impostare filtri per ordinare i messaggi individuati in base alla rilevanza, all’engagement e alla data di pubblicazione, e di realizzare analisi tematiche più approfondite, grazie a cloud per hashtag, termini ed emoji e alla possibilità di
confrontare tra loro fino a sei keyword relative ad argomenti, brand, ecc.

Live Insights è uno strumento che permette di ottenere in tempi molto brevi un ampio panorama di insights su brand e argomenti di discussione, senza limitazioni di volumi e ricerche.
Queste caratteristiche lo rendono un alleato prezioso per le agenzie, che avranno così la possibilità di supportare le presentazioni di gara e le proprie idee creative con dati quantitativi reali e di sfruttare i KPI più rilevanti, traendo diretta ispirazione dagli argomenti più discussi e dalle fonti più pertinenti, e per le aziende, che pur analizzando già in modo approfondito la loro reputazione sul social web, necessitano comunque di uno sguardo a 360° su trend, fenomeni e contesto in continuo cambiamento.

Blogmeter Live Insights

Esempi pratici

In termini pratici, se si avesse la necessità di avere una panoramica su un particolare settore e di identificare i punti di forza e di debolezza di un brand rispetto ai suoi competitor, è possibile inserire fino a sei nomi di brand individuati nei riquadri di ricerca del tool, che restituirà in real time uno spaccato puntuale dei volumi di conversazioni generate online e, all’interno di questi, del “rumore” creato da ciascun marchio, in termini di mention, livello di coinvolgimento degli utenti e numero di follower.

Se invece si è alla ricerca d’ispirazione per creare contenuti creativi, Live Insights è in grado di rilevare quali siano i focus legati a un dato argomento identificando, ad esempio, i contenuti più rilevanti, e di raccogliere spunti utili alla creazione di contenuti creativi efficaci, rispondenti alle reali esigenze espresse dagli utenti in rete, grazie ad hashtag cloud ed emoji cloud.

Ancora, nel caso in cui fosse necessario individuare un trend, ad esempio i contenuti più discussi dalle donne italiane su Facebook negli ultimi 15 giorni, oppure analizzare i principali KPI relativi a specifici argomenti, come l’engagement medio dei contenuti relativi al cioccolato, Live Insights è in grado di restituire rapidamente questa profondità di analisi.

Silvia Gaia Valisi, Head of Innovation di Blogmeter: “Come dipartimento di Innovazione, abbiamo voluto investire per creare un prodotto il più possibile al passo con questo anno inedito. Live Insights permette di interrogare senza limiti miliardi di documenti del social e del web italiano e inglese che si aggiornano in tempo reale, permettendo di avere sempre il polso di brand, prodotti, campagne e tematiche anche quando, come oggi, lo scenario cambia di giorno in giorno”.

Eugenia Burchi, Head of Product di Blogmeter: “Con Live Insights abbiamo voluto dare ai nostri clienti un prodotto veloce, che permettesse ricerche su database di 12 mesi con risposta immediata, e intelligente, ovvero che sfruttasse la data science per selezionare direttamente i messaggi più rilevanti e le fonti più visibili sui motori di ricerca. Oltre alle classiche metriche di settore, come il conteggio mentions e l’engagement, abbiamo voluto porre l’accento su quei dati ormai irrinunciabili come i top influencers, il mood dei messaggi, l’analisi delle emoji e il gender degli autori (maschi/femmine)”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Al via la nuova campagna tv, radio, digital e out of home di Italiaonline

Al via la nuova campagna tv, radio, digital e out of home di Italiaonline

Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport sono media partner della Milan Games Week

Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport sono media partner della Milan Games Week

Chrome senza cookie di terze parti? I progetti ‘aperti’ di Google in prospettiva 2022

Chrome senza cookie di terze parti? I progetti ‘aperti’ di Google in prospettiva 2022