Usa 2020, Fox sempre più nel mirino: gli alleati di Trump valutano l’acquisto della tv Newsmax, per farne una alternativa all’emittente

Sembra materializzarsi sempre di più lo scenario di una tv per Donald Trump. Hicks Equity Partners, società di private-equity legata alla presidenza del partito repubblicano, ha avuto colloqui negli ultimi mesi per acquistare o investire in Newsmax, una tv via cavo di destra pro Trump con 70 milioni di utenti. Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, l’operazione sarebbe parte di uno sforzo più ampio che include un servizio di video streaming. I contatti, secondo il giornale, dimostrano la convinzione tra investitori e alleati di Trump che c’è spazio per lanciare (da destra) una vera sfida a Fox News, emittente che ha dominato per due decenni il paesaggio mediatico conservatore, ma da cui il presidente si è sentito tradito nelle ultime elezioni dopo un rapporto complicato e altalenante.

Insomma, l’emittente di casa Murdoche è sempre più sottoattacco, considerando anche le indiscrezioni di pochi giorni fa che vorrebbero lo stesso Trump interessato a lanciare una sua tv online per attaccare l’ex tv prediletta.

L’arrembaggio a Newsmax è guidato da Thomas Hicks, pioniere del private-equity e supporter del presidente. La sua società sta tentando di raccogliere almeno 200 milioni di dollari per un media di destra e ha parlato dell’operazione con ricche famiglie di conservatori. Uno dei suoi figli, Thomas Hicks jr, è co-presidente del partito repubblicano.

L’ad di Newsmax Tv, lanciata nel 2014, è invece Chris Ruddy, un amico e confidente di Trump, membro del suo golf club a Mar-a-Lago in Florida. “Newsmax non ha mai avuto alcun accordo con il gruppo Hicks e se è vero che stanno usando il nostro nome per raccogliere capitali d’investimento sarebbe del tutto inappropriato”, il suo commento. Il tempo svelera’ se ci sara’ una svolta che potrebbe cambiare non solo il panorama televisivo, ma anche quello politico.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione