Serie A: cordata Cvc alza offerta a 16,5 miliardi per 10% media company. Giovedì l’assemblea tra i club per decisione finale

La cordata formata da Cvc, Advent e Fsi alza la sua offerta fino a 1,65 miliardi di euro per il 10% della media-company della Lega Serie A. È l’ultimo rilancio sul rettilineo finale della trattativa che vivrà il suo epilogo nell’assemblea dei club della massima divisione, rinviata di un giorno: dalla video-conferenza in programma domani a una riunione dal vivo giovedì nella sala congressi di un hotel di Roma. È stata scelta la capitale, anziché Milano, per ragioni legate alle restrizioni della pandemia. Il capoluogo lombardo è zona rossa, Roma “gialla”, quindi più facilmente raggiungibile dai dirigenti delle società.

Andrea Agnelli (Foto Ansa – EPA/Juan Carlos Hidalgo)

La decisione di spostare l’assemblea di 24 ore è stata presa dopo il confronto di ieri mattina tra la commissione, formata da Juventus, Napoli, Roma Bologna e Udinese e guidata dall’ad Luigi De Siervo (chiamata a definire gli ultimi dettagli con i fondi), con gli altri club.
Sono emerse le solite perplessità del presidente laziale Claudio Lotito che chiede altri chiarimenti. Piuttosto seccati gli altri club. Molto chiaro il discorso di Andrea Agnelli: “Stiamo per affrontare il triennio 2021-24 che sarà il più duro di sempre per noi, viste le condizioni economiche generali. Davvero vogliamo continuare a tergiversare di fronte a un investimento così importante?”, ha detto il presidente della Juventus incontrando il favore di quasi tutti i colleghi.

Sulle posizioni di Lotito resta solo l’Atalanta. Ma, per evitare sorprese, il presidente della Serie A, Paolo Dal Pino, ha preferito concedere 24 ore di tempo in più ai club per chiedere ulteriori informazioni. Tra martedì e mercoledì sono andati in scena una serie di incontri tra gruppi di club, Cvc, vertici della Lega e advisor, in modo da esaurire tutte le domande prima dell’assemblea.

Paolo Dal Pino (Foto LaPresse – Alfredo Falcone)

Dal Pino ha deciso di passare a un incontro dal vivo per l’assemblea proprio per evitare perdite di tempo. Giovedì bisognerà uscire con un sì o con un no. Il clima sembra abbastanza favorevole a un via libera alla cordata di Cvc. L’ulteriore rialzo a 1,65 miliardi – 50 milioni in più dalla prima offerta di agosto – è un ottimo argomento. Per l’immediato, e per il futuro perché porta il valore del 100% della media-company a 16,5 miliardi: 500 milioni in più di valutazione in meno di quattro mesi non è poco.
Importante anche la decisione di estendere la distribuzione di questa quota di ingresso tra i club fino al 2026. In questo modo saranno coinvolte le neopromosse dalla Serie B delle prossime cinque stagioni. Era una delle questioni più dibattute per la forte opposizione dell’ad del Monza, Adriano Galliani, e della Lega guidata da Mauro Balata. Tutti i tasselli si stanno componendo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

L’Inter parteciperà alla Milano Games Week

L’Inter parteciperà alla Milano Games Week

Dal 1 dicembre la Torre Allianz sarà la sede della Fondazione Milano-Cortina 2026

Dal 1 dicembre la Torre Allianz sarà la sede della Fondazione Milano-Cortina 2026

Maradona, Equipe titola ‘Dio è morto’

Maradona, Equipe titola ‘Dio è morto’