TikTok amplia il parental control: più strumenti ai genitori per controllare i figli minorenni

TikTok amplia il parental control, lanciato lo scorso aprile,  in modo da dare ai genitori più strumenti per controllare le attività dei figli minorenni sul social. “Abbiamo ampliato questa funzione per offrire ai genitori una maggiore supervisione e alle famiglie un set più robusto di strumenti per creare l’esperienza TikTok giusta per loro”, fanno sapere dal social.
L’obiettivo, spiega la piattaforma cinese, è quello di “trovare un equilibrio tra sicurezza e autonomia per gli adolescenti, mentre lavoriamo per creare un luogo sicuro e di supporto per esprimersi”.

(cco Photo by Kon Karampelas on Unsplash)

In base ai nuovi strumenti, distribuiti su scala globale, i genitori potranno rendere privato – quindi non visibile da tutti – l’account dei figli, decidere chi può commentare i loro video e accedere alla lista di filmati a cui i ragazzi hanno messo un like. Potranno inoltre stabilire se consentire o meno ai teenager di fare ricerche di contenuti, utenti, hashtag e suoni all’interno della piattaforma.

Nonostante l’azienda cinese non si sia ancora espressa in merito alle tempistiche previste per il rilascio delle novità, i genitori possono già contare su alcuni controlli, presenti dallo scorso aprile: impostare un limite di tempo giornaliero per l’uso di TikTok, limitare la comparsa di video non appropriati nei “Per te”, restringere o eliminare la possibilità che i ragazzi ricevano messaggi privati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto