Focus junior partner della campagna loyalty di Crai dedicata alla sostenibilità

Focus Junior, il magazine dedicato al mondo kids, firma la sua prima campagna loyalty insieme a Crai. Con questa operazione l’insegna della GDO (Grande Distribuzione Organizzata) prosegue nel suo percorso green e, sotto il cappello di ‘Crai per l’ambiente’, lancia la terza short collection del 2020 fondata sul valore della eco sostenibilità.

Focus Junior – Crai

Una nuova iniziativa. si legge in un comunicato, che il brand del Gruppo Mondadori e Crai dedicano al tema della sostenibilità, con l’obiettivo di sensibilizzare i più piccoli e le loro famiglie verso un atteggiamento più consapevole e rispettoso nei confronti dell’ambiente.

Protagonisti della raccolta sono ‘Gli Ambientini’, otto simpatici e colorati peluche realizzati in plastica riciclata post consumo e ispirati agli elementi naturali. Da Pianeta a Girasole, da Fiamma a Sole, da Goccia a Flora, Fulmine e Soffio: i più piccoli scopriranno divertendosi che ogni personaggio ha un potere unico per rendere la Terra un posto migliore e proteggerla da ciò che la danneggia, dai rifiuti alla plastica fino all’inquinamento.

Focus Junior è stato scelto da Crai come partner dell’iniziativa, per l’attenzione che da sempre dedica a queste tematiche e per il suo impegno ad un’informazione  rivolta ai piccoli lettori. Una collaborazione che vede per la prima volta il brand protagonista di un progetto di loyalty a livello nazionale, e conferma la sua filosofia edutainment, mirata a stimolare e a coinvolgere i bambini e i ragazzi divertendoli.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nessun dorma, si accendono le ‘Notti bianche del cinema’, con maratone non stop di film e incontri

Nessun dorma, si accendono le ‘Notti bianche del cinema’, con maratone non stop di film e incontri

Alpitour e Radio Italia ancora insieme

Alpitour e Radio Italia ancora insieme

Al via i corsi di giornalismo ambientale di Eco-Media Academy

Al via i corsi di giornalismo ambientale di Eco-Media Academy