Pier Francesco Pinelli, un manager della cultura alla direzione del Teatro di Roma

Manager ed esperto di economia della cultura, Pier Francesco Pinelli, è stato nominato direttore del Teatro di Roma – Teatro Nazionale per il prossimo triennio.Pinelli, la cui carriera è cominciata nel gruppo Enel nel 1989, negli ultimi tre anni è stato responsabile dello Sviluppo e promozione dei nuovi business della Treccani.  Romano, in precedenza è stato anche commissario straordinario e consigliere delegato della Fondazione Istituto Nazionale Dramma Antico, e ha gestito come commissario il più grande programma di ristrutturazione e rilancio delle fondazioni lirico sinfoniche ideato dal governo italiano.

Pier Francesco Pinelli

La scelta del neo direttore (in ballottaggio erano anche il regista Luca De Fusco  e Anna Cremonini, direttore artistico di Torinodanza) è stata motivata dal cda con la sua lunga esperienza manageriale, che dovrebbe conferire maggior impulso e visione strategica al Teatro di Roma, tanto più in questo momento condizionato dalla pandemia e dalla chiusura delle sale. Con la nomina di Pinelli (un solo voto contrario, quello del Mibact) e con quella recente di Claudio Longhi al Piccolo di Milano, si assestano così le gestioni delle principali istituzioni teatrali italiane.

Il presidente Emanuele Bevilacqua ha commentato: “Trasversalità, incontro di mondi, stratificazione delle conoscenze e delle competenze. Queste sono le idee che ci hanno guidato nella scelta della persona più adatta a far fronte a questo momento”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Devika Bulchandani, ceo di Ogilvy North America e global chairwoman of advertising

Devika Bulchandani, ceo di Ogilvy North America e global chairwoman of advertising

Annalisa Sala, global chief people officer di Gruppo Arcese

Annalisa Sala, global chief people officer di Gruppo Arcese

Angelo Colciago entra nel Cda di Radio Number One con delega alla supervisione del prodotto

Angelo Colciago entra nel Cda di Radio Number One con delega alla supervisione del prodotto