Olimpiadi 2026, Rai con Milano Cortina per raccontare l’avvicinamento ai Giochi con programmi e approfondimenti

Una serie di progetti comuni per scandire l’avvicinamento alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano Cortina 2026, sensibilizzando il grande pubblico ai valori dello sport. E’ uno degli obiettivi che si pongono Rai e Milano Cortina 2026, la Fondazione che organizzerà i Giochi del 2026, con il protocollo di 5 anni siglato oggi dall’ad di Viale Mazzini, Fabrizio Salini, e dall’ad della Fondazione Vincenzo Novari. Con loro, tutti collegati in videoconferenza, il presidente della Rai, Marcello Foa; al ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora; al presidente del Coni, Giovanni Malagò; al presidente del Cip, Luca Pancalli.

Tra le iniziative in programma, la realizzazione di una serata tv su Rai1 dedicata alla presentazione in esclusiva di Milano Cortina 2026 nella prossima primavera. Durante la trasmissione sarà svelato il ‘Look of the Games’: l’immagine con cui l’Italia si presenterà in occasione dell’appuntamento olimpico. Nel dettaglio, l’iniziativa verrà lanciata con un’anteprima dal palco della finale del Festival di Sanremo 2021, con la possibilità per il pubblico di scegliere il logo dei Giochi con una votazione online.
A ciò si aggiungeranno, nel cammino verso Milano Cortina 2026, appuntamenti, presenze e approfondimenti dedicati alle Olimpiadi e Paralimpiadi italiane.

 

Lo sport non è solo un pilastro Rai, “è storicamente tra le offerte principali che il servizio pubblico ha saputo nel tempo mettere in campo sin dalla sua nascita”, sia con la radiofonia che con la televisione, ha

Nei prossimi mesi partiranno “iniziative mirate, una forte campagna di comunicazione, alcuni contenuti che vedranno una collocazione importante sulle principali reti Rai”, ha spiegato l’ad Rai, Salini, che ha voluto cogliere l’occasione per ribadire l’impegno del servizio pubblico sul fronte sportivo. “La Rai non pensa di abbandonare o diluire l’offerta sportiva, tutt’altro. Saremo sempre più presenti nei nostri canali distributi”. “Lo sport non è solo un pilastro Rai, ha aggiunto, “è storicamente tra le offerte principali che il servizio pubblico ha saputo nel tempo mettere in campo sin dalla sua nascita”, sia con la radiofonia che con la televisione

Nel percorso per Milano-Cortina “mi piacerebbe che si immettesse creatività, innovazione. Sicuramente la tv come la conosciamo oggi non sarà quella del 2026, e quindi insieme nel veicolare quei valori dovremo trovare il modo di adeguarci ed essere da stimolo per far sì che l’offerta sportiva diventi sempre più adeguata ai mutamenti tecnologici”, ha ribadito poi.

“Nel contratto di servizio abbiamo l’obbligo di notiziari, rubriche di approfondimento dedicati anche a eventi sportivi nazionali e internazionali per divilgare le funzioni sociali dello sport”, ha ricordato anche il presidente Rai, Foa. “Le Olimpiadi 2026 rappresentano un’occasione importante per mettere in vetrina, e mostrare al mondo, le nostre bellezze”, ha aggiungto, “aiutando il Paese in questo percorso di rinascita economica e sociale”.

Della stessa idea anche l’ad di Fondazione Milano Cortina, Novari. “I Giochi 2026 sono un’occasione unica per il Paese”, ha detto, specificando come una delle chiavi narrative sarà la valorizzazione dei territori. “Vogliamo creare valore per il sistema Paese”, ha concluso il manager.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%