Martella: lotta alle fake news decisiva per battere il virus. Task forse del Governo per informazione istituzionale

Condividi

“Questa pandemia ha dimostrato quanto sia importante e decisiva un’informazione affidabile e quanto sia importante il ruolo dei media e dell’informazione primaria come sorgente di notizie. Le persone hanno bisogno di informarsi attraverso fonti attendibili per schivare le fake news”. Lo ha detto il sottosegretario all’Editoria, Andrea Martella, intervistato del direttore dell’Ansa, Luigi Contu, nel corso del del convegno ‘Informazione e tecnologia nella lotta alle Fake News’, organizzato dall’agenzia con EY.
“La cosiddetta ‘infodemia’ non è un’invenzione dei governi, ma una patologia del sistema informativo – ha proseguito -. E’ un tema che suscita grande allarme sociale”.

Andrea Martella (Foto Ansa)

“Il gruppo di lavoro sulle fake news istituito a Palazzo Chigi all’inizio della pandemia è un’unità di monitoraggio nata non per censurare le libere opinioni, ma per valorizzare l’informazione corretta e istituzionale. Ci è sembrato giusto in quel momento assumere quell’iniziativa che ha prodotto un documento sul fenomeno. L’obiettivo è creare un unico hub, costituito da un sito istituzionale sulle notizie di carattere scientifico, che fornisca uno strumento attendibile ai cittadini, ma anche rafforzare le campagne istituzionali che promuovano l’informazione fondata su evidenze scientifiche, per rafforzare il nesso inscindibile tra diritto all’informazione e tutela della salute. C’è anche un tema di autoregolamentazione dei cittadini, che devono evitare di condividere sui social notizie di dubbia attendibilità”, ha chiosato.