- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Made in Italy: accordo Ice-Alibaba per una vetrina dedicata alle Pmi italiane. Di Maio: internazionalizzazione con il digitale

Una vetrina dedicata al Made in Italy su Alibaba.com. E’ questo il risultato dell’accordo siglato tra l’Ice – l’ Istituto per il commercio estero e la popolare piattaforma di eCommerce cinese. “Si tratta di un progetto unico nel suo genere e il primo in Europa che Alibaba lancia insieme ad un partner governativo”, spiega la nota di presentazione diramata dopo la cerimonia virtuale di presentazione alla quale hanno presenziato anche il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, il Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, Manlio Di Stefano, il presidente dell’Ice Carlo Ferro e i rappresentanti di Alibaba.

Luigi Di Maio (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Per Di Maio si tratta di un’intesa di “nuova generazione, frutto di un intenso lavoro che abbiamo portato avanti insieme anche come Farnesina per rispondere in tempi rapidi alle necessità per le nostre aziende colpite dagli effetti della pandemia da Covid”. Secondo il ministro è necessario sostenere le aziende italiane perché “raggiungano una maggiore efficienza sui mercati, a vantaggio dei nostri produttori, dei distributori e dei consumatori che nel mondo cercano la qualità del Made in Italy”.
“L’e-commerce si è dimostrato uno strumento vincente durante la crisi sanitaria, come canale per mantenere o accrescere il volume degli scambi internazionali. È per questo – ha sottolineato il ministro – che è uno dei sei pilastri su cui si basa il Patto per l’Export [1]. Patto che abbiamo siglato a giugno, insieme alle associazioni e a tutte voi imprese, per il rilancio del Made in Italy in questa difficile fase e nel post-emergenza. Nei prossimi anni, il digitale costituirà sempre più un volano di crescita delle esportazioni”.

“Nascerà un padiglione del Made in Italy, un portale unico dove i prodotti italiani saranno esposti separatamente. Organizzeremo apposite campagne pubblicitarie attraverso banner permanenti e strumenti dell’intelligenza artificiale che miglioreranno l’efficacia dell’offerta”, ha spiegato nel dettaglio il ministro.

“Le imprese italiane aderenti godranno di condizioni agevolate – ha aggiunto Di Maio – A fronte di costi d’accesso notevolmente ridotti, avranno una premium membership per 24 mesi con l’apertura di uno store virtuale dedicato alla singola impresa. Questo accesso facilito ad Alibaba sarà gratuito per 300 aziende richiedenti, che verranno selezionate dall’Ice sulla base di specifici requisti, tra cui avere sede legale e stabilimenti produttivi in Italia”.
Fondamentale per il ministro è anche la formazione. “Solo attraverso un apprendimento continuo la cultura del digitale potrà affermarsi quale rete prioritaria di vendita per le PMI italiane. L’accordo fra Ice ed Alibaba tiene in debito conto questa esigenza, prevedendo un team dedicato all’assistenza che sarà offerta in Italia alle aziende interessate”, ha ricordato Di Maio aggiungendo anche che verranno anche organizzate “apposite campagne pubblicitarie, attraverso banner permanenti e strumenti dell’Intelligenza Artificiale, che miglioreranno l’efficacia dell’offerta”

“Gli interventi di supporto alla ripresa, e di riposizionamento strutturale sui nuovi mercati, richiedono un’accelerata transizione verso il digitale, ha affermato poi Ferro. È questa una sfida di capitale umano, una sfida alla sua capacità di essere attore di nuove proposte e di adeguarsi ai nuovi paradigmi del commercio mondiale e dell’innovazione tecnologica. In una parola, è una sfida di formazione”. “Il rinnovo della nostra collaborazione con Ice, ha commentato Rodrigo Cipriani Foresio, General Manager Sud Europa di Alibaba Group, arriva, non a caso, in una fase particolarmente delicata per l’economia italiana, che ha reso indispensabile per le aziende ripensare in chiave digitale la propria strategia e operazioni”.