Simon & Schuster: ViacomCbs cede l’editrice a Penguin Random House con un accordo da oltre 2 miliardi di dollari

I rumor di stampa davano quasi per fatto l’accordo. E così è stato: ViacomCbs venderà la casa editrice Simon & Schuster a Penguin Random House, di proprietà del colosso tedesco Bertelsmann. Dall’operazione, del valore di 2,175 miliardi di dollari, nasce un colosso che controlla un terzo del mercato editoriale Usa. La Penguin Random House, infatti, si è già affermata come la più grande casa editrice negli Stati Uniti per numero di libri venduti, mentre Simon & Schuster è il terzo attore, dietro alla HarperCollins Publishers di News Corp.

Markus Dohle, ceo Penguin Random House (Foto Ansa)

“La cessione segue una revisione strategica delle attività non essenziali intrapresa all’inizio del 2020”, spiega nella nota ufficiale ViacomCbs, che ha messo in vendita l’editrice lo scorso marzo. I proventi, continua il broadcaster,  verranno utilizzati per investire in settori considerati strategici, come lo streaming, per finanziare il dividendo e ripagare il debito.

La chiusura della transazione è prevista nel 2021. Simon & Schuster, spiega ancora la nota, continuerà a essere gestito come un’unità editoriale separata sotto Penguin Random House. Jonathan Karp, presidente e ceo, e Dennis Eulau, coo e cfo, continueranno a guidare l’editrice.

Nelle scorse settimane, ricordiamo, aveva manifestato il suo interesse anche News Corp. E proprio dal ceo dell’impero media di casa Murdoch, Robert Thomson, è arrivato il primo commento sull’operazione. “Chiaramente non c’è una logica di mercato per un’offerta di quelle dimensioni, ma solo una logica anti-mercato. Bertelsmann non sta solo comprando un editore di libri, ma sta acquistando il dominio del mercato editoriale”. “Distributori, rivenditori, autori e lettori pagheranno il prezzo di questa proposta per molto tempo. Questo leviatano letterario avrà il 70% del mercato statunitense della letteratura e della narrativa”, ha chiosato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera