Un italiano su tre teme rischi per la salute associati al 5G

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

Piano Ue per proteggere la proprietà intellettuale. La Commissione europea ha presentato ieri un piano di azione con il quale proteggere ulteriormente la proprietà intellettuale e un progetto di legge per regolamentare l’uso crescente dei dati informatici in una economia digitalizzata.

Sei i fattori chiave: così le imprese supereranno la crisi. Secondo uno studio presentato ieri da Vodafone, sono sei i punti da tenere a mente per ripartire: essere sempre pronti al cambiamento; capire che la tecnologia fornisce gli strumenti per vincere le sfide che si pareranno davanti; preparare un piano per trasformare il metodo di lavoro aziendale sfruttando al meglio la tecnologia; fare dei piani strategici dettagliati, ampi e ben documentati; tenere il mercato di riferimento sotto stretta sorveglianza ; organizzarsi in modo da essere estremamente veloci nel portare sul mercato le soluzioni che i clienti richiedono.

Parigi chiede la riscossione della web tax. Le autorità di Parigi, secondo indiscrezioni raccolte dal Financial Times, hanno iniziato a chiedere ai big del digitale il versamento di imposte per il 2020. Parigi aveva unilateralmente approvato, in attesa di un accordo internazionale da definire in sede Ocse, una legge che imponeva ai grandi gruppi attivi nei servizi digitali un’imposta basata sul loro fatturato.

Un italiano su tre teme rischi per la salute associati al 5G. In Italia questa falsa percezione colpisce principalmente la fascia d’età 45­-54 anni (34% contro il 18% dei 18-­24enni). È quanto emerge dallo studio “Digital Consumer Trends 2020”, di Deloitte, condotto a maggio e giugno di quest’anno.

Il progetto di TikTok per le pmi italiane. Il social ha lanciato una piattaforma tecnologica che offre un supporto operativo alle strategie commerciali delle pmi. Lo scopo di TikTok è mettere in connessione le aziende con il bacino potenziale di 100 milioni di utenti attivi su scala continentale. Per le società che inizieranno a pianificare advertising nel periodo che precede il Natale, il social cinese corrisponderà un credito pubblicitario equivalente al budget pubblicitario messo sul piatto.

Un’inchiesta del New York Times sul funzionamento interno di Facebook. Subito dopo le elezioni americane – riporta oggi il Foglio – a Facebook hanno notato un incremento serio della disinformazione in circolo sul sito. Per questo nell’azienda hanno deciso di modificare in modo temporaneo l’algoritmo su ordine di Mark Zuckerberg, aumentando il peso dei cosiddetti punteggi Neq. Questi punteggi segreti sono quelli che distinguono l’informazione seria dai siti spazzatura (sta per “News ecosystem quality”) e sono assegnati da Facebook. Finita l’emergenza, un gruppo di dipendenti ha chiesto di mantenere questo algoritmo. Il problema, è stato risposto loro, è che l’algoritmo “buono” fa diminuire il numero di accessi giornalieri degli utenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Laterza: Rai è un editore e sul caso Fedez nessuna censura,  suo diritto fare scelte

Laterza: Rai è un editore e sul caso Fedez nessuna censura, suo diritto fare scelte

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Bce, Lagarde: Creare un’unione del mercato dei capitali green. Il 60% europei a favore di una valuta digitale

Bce, Lagarde: Creare un’unione del mercato dei capitali green. Il 60% europei a favore di una valuta digitale