GroupM sui consumi: a Natale budget limitato, 2 su dieci non spenderanno

Per la Unit Research & Insight di GroupM e GroupM Digital il prossimo Natale sarà sempre all’insegna di famiglia, rito e tradizione, e shopping, ma con dinamiche molto diverse da quelle dell’anno passato. Secondo approfondimento sulla salute dei consumi nell’era della pandemia a cura di GroupM.

Dopo avere analizzato prospettive e orientamenti verso il Black Friday & Cyber Monday, il secondo studio coordinato da Serafina Croce (nella foto in basso), Consumer Insight Manager della parent company di cui è ceo e chairman Massimo Beduschi, è stato dedicato al Natale 2020.

Anche in questo caso gli insight provengono dal Data Hub di GroupM sul Consumer Understanding alimentato dai dati proprietari di LIVE Panel e della DMP GroupM, dai dati digitali dei principali siti e canali online (come Amazon) e arricchito da un modulo di ricerca ad-hoc di 2.000 interviste sulla popolazione italiana online 16+.

Il Natale ai tempi del Covid-19? Per il 50,7% degli intervistati sarà il peggiore di sempre (in particolare per i Baby Boomers 56,1%). Il lockdown impedirà infatti di svolgere le attività che più si amano in questo periodo dell’anno (o almeno si teme che ciò che avvenga). In particolare, agli italiani mancherà poter “Fare visita a parenti o amici” 37,8% (soprattutto per gli studenti 43,3%), “Visitare i mercatini di Natale” 33,3%, “Visitare negozi/ fare shopping” 33,1%, “Girare liberamente nelle vie della città” 24,6% e “Organizzare/Partecipare a feste ed eventi” 23,8% (in particolare per la GenZ 33,2%). Una parte degli italiani non farà acquisti: 2 su 10 non metteranno mano al proprio portafogli, e le principali motivazioni risiedono nello stato d’animo e sentiment negativo, nella situazione economica incerta e nella necessità di risparmiare nonché, per chi può, nella volontà di aiutare chi è in difficoltà.

Budget medio di 300 Euro. La speranza di poter curiosare nei negozi della città resiste

Tra chi invece gli acquisti li farà, nessuna spesa folle.  L’investimento economico è allineato a quello di Black Friday & Cyber Monday e lontano dalle attese per un “classico Natale”, con una soglia massima di spesa che si aggira intorno ai 300 euro totali. Il funnel dei Christmas Shoppers si amplia, a riprova che il Black Friday & Cyber Monday rappresentano ormai le occasioni migliori dell’anno per acquistare a prezzi vantaggiosi: solo il 14,7% farà acquisti last minute durante la settimana di Natale (o il giorno precedente), mentre il 51,0% si muoverà con 2-3 settimane di anticipo e il 34,3% addirittura 1 mese prima.

Le rielaborazioni dei DPCM alimentano le speranze degli italiani per un Natale da vivere in chiave new normal: solo il 23,2% dichiara di voler dar sfogo ai propri desideri d’acquisto utilizzando gli shop online, mentre il 25,2% spera di poterlo fare nei negozi fisici (in particolare i Baby Boomers 31,6%). Il 51,6% si muoverà tra online e offline, coerenti con i trend phygital e omnichannel (in particolare GenX 54,7%).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Class Editori, al via la serie speciale del format TV ‘Marketing, Media & Money’

Class Editori, al via la serie speciale del format TV ‘Marketing, Media & Money’

Nuova offerta commerciale Sky: si può scegliere un rapporto libero o uno più lungo (e conveniente)

Nuova offerta commerciale Sky: si può scegliere un rapporto libero o uno più lungo (e conveniente)

Connexia vince la gara della comunicazione digitale di Pulsee Luce&Gas

Connexia vince la gara della comunicazione digitale di Pulsee Luce&Gas