Rai, domani Cda su aggiornamento conti, riprevisione budget e audizione Parapini. Si parlerà anche di ‘Detto Fatto’?

Domani all’ordine del giorno del Cda della Rai non c’è niente che abbia a che vedere con le questio che il Servizio Pubblico sta affrontando in questi giorni, ma è certo che il caso Morra e l’inciampo ‘Detto Fatto’ non resteranno fuori la porta del consiglio.

Tra i punti già fissati, invece, a quanto apprende l’Adnkronos, ci sono l’aggiornamento dei conti al 30 settembre 2020 e la riprevisione del budget, oltre che l’audizione del Direttore di ‘Rai per il Sociale’ Giovanni Parapini. In questa occasione Parapini dovrebbe presentare il piano operativo della direzione nata ad agosto, come annunciato in commissione parlamentare di Vigilanza Rai il 23 settembre scorso quando aveva anche messo a fuoco gli impegni che ‘Rai per il sociale’ intende portare avanti sul fronte della tutela dell’infanzia, della parità di genere, dell’inclusione digitale, della lotta alle diseguaglianze, al gender gap, alle droghe.

Non manca all’ordine del giorno del consiglio il capitolo Covid con l’aggiornamento dell’attività della task force aziendale e degli impatti economico-finanziari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

I nuovi dati Ads sulla diffusione della stampa. Vendite e abbonamenti carta e digitali di quotidiani e settimanali a marzo, dei mensili a febbraio

I nuovi dati Ads sulla diffusione della stampa. Vendite e abbonamenti carta e digitali di quotidiani e settimanali a marzo, dei mensili a febbraio

TOP 15 GIORNALISTI più attivi sui social in aprile. Scanzi domina come sempre la classifica, seguito da Tosa e Porro

TOP 15 GIORNALISTI più attivi sui social in aprile. Scanzi domina come sempre la classifica, seguito da Tosa e Porro

Investimenti pubblicitari a marzo, +30,7%. Primo trimestre +3,4% ma senza digital è -1,4%. Nielsen: mancano 125 milioni al pre-Pandemia

Investimenti pubblicitari a marzo, +30,7%. Primo trimestre +3,4% ma senza digital è -1,4%. Nielsen: mancano 125 milioni al pre-Pandemia