Cartoon Network lancia ‘What a cartoonist!’, call to action dedicata alla ricerca di nuove idee creative per format tv e videogiochi

Cartoon Network (Canale 607 di Sky) cerca giovani talenti. Il celebre canale televisivo dedicato all’animazione lancia ‘What a cartoonist’, la call to action targata Cartoon Network Italia dedicata alla ricerca di nuove idee creative che possano essere trasformate in serie animate, videogiochi o format TV.
Un’iniziativa, si legge in un comunicato, volta a dare spazio al talento di giovani creativi under 35 che avranno la possibilità di proporre al Canale i propri concept inediti pensati per Cartoon Network e le sue piattaforme digitali.

Il progetto si rifà a ‘What a cartoon! Show’, la serie antologica di cortometraggi animati voluta e creata nel 1995 da Fred Seibert e prodotta da Hanna-Barbera Productions per Cartoon Network.
L’iniziativa voleva restituire potere creativo ad animatori e artisti – le idee provenivano direttamente da loro piuttosto che dai produttori esecutivi – e consisteva nella produzione e messa in onda di 48 corti animati inediti.
‘What a cartoon! Show’ è stata la vetrina di lancio di opere di cartoonist emergenti che hanno avuto la possibilità di proporre progetti originali, fantasiosi, divertenti e innovativi. Alcuni di questi, come The Powerpuff Girls, Johnny Bravo, Il Laboratorio di Dexter e Mucca e Pollo, dopo il loro primo debutto come shorts, sono poi stati sviluppati in serie TV e diventati negli anni dei cult dell’animazione, andando anche a definire il DNA di Cartoon Network.

Johnny Bravo

Prendendo spunto da questa “chiamata ai creativi” nata negli USA, Cartoon Network ha deciso così di lanciare ‘What a cartoonist’. La call to action è rivolta a fumettisti, autori, creatori, scrittori, grafici, creatori di giochi di età compresa tra i 18 e i 34 anni residenti in Italia o con un’azienda con sede in Italia.

Dando libero sfogo a tutta la loro creatività, i partecipanti potranno presentare – entro il 31 gennaio – i loro concept originali e inediti – per serie animate, videogiochi o format televisivi innovativi.
La serie di animazione dovrà essere di genere comedy e rivolta a bambini tra i 6 e i 12 anni, potrà abbracciare ogni tipo di umorismo e dovrà avere come obiettivo quello di far ridere a crepapelle gli spettatori. La serie, inoltre, potrà essere realizzata con un tratto grafico unico basato su qualsiasi tecnica di animazione (2D, 3D, stop motion, mixaggio di filmati reali ecc), esaltando sempre valori positivi come la diversità, la non violenza e l’immaginazione senza fine.

Il Laboratorio di Dexter

I progetti dei videogiochi dovranno essere sempre pensati per bambini tra i 6 e i 12 anni e ispirati a uno dei personaggi Cartoon Network (come Gumball, Steven Universe, Siamo Solo Orsi etc).
Anche qui potrà essere usata qualunque tecnica di animazione, realizzando delle meccaniche di gioco innovative e una giocabilità semplice ma coinvolgente.

Il format televisivo, sempre rivolto a bambini tra i 6 e i 12 anni, potrà abbracciare ogni tipo di umorismo, anche il più folle e originale, e dovrà essere accattivante e immersivo, in grado di intrattenere e coinvolgere i fan del canale.

I progetti verranno raccolti e valutati da una giuria di esperti – composta da rappresentanti di Cartoon Network, Cartoon Italia e ASIFA Italia – che ad aprile 2021 comunicherà i finalisti e a maggio 2021 annuncerà il/i concept scelti per un eventuale successivo sviluppo.

Per avere maggiori informazioni e dettagli, è possibile consultare le modalità di partecipazione sul sito: cartoonnetwork.it.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera