30 novembre Valle batte Signorini, poi Report (in leggero calo su Guerra e Oms). Porro lontanissimo

L’ansiogena famiglia in fuga nella fiction di Rai1 e il reality vip claustrofobico di Canale 5, prolungato fino a febbraio, erano di scena lunedì 30 novembre, con la partita di calcio Genoa-Parma (a 408 mila spettatori e 1,5% su Sky) a contendere alle generaliste una fettina del pubblico di prima serata. Le altre proposte chiave della griglia sono state due film action, in onda su Rai2 (‘Boston Caccia all’uomo’) e Italia 1 (‘Oblivion’); mentre Sigfrido Ranucci su Rai3 (in guerra con Ranieri Guerra e l’Oms), Nicola Porro su Rete4, e lo speciale ‘La partita di Maradona’ su La7 completavano con altri ingredienti l’offerta.

 

Ma ecco la classifica della prima serata generata dalle indicazioni dei meter sugli ascolti generalisti.

Su Rai1 la fiction ‘Vite in fuga’, con Claudio Gioè, Anna Valle, Giorgio Colangeli, Barbora Bobulova, ha riscosso 4,721 milioni di spettatori ed il 19,1% (4,341 milioni di spettatori ed il 18% il bilancio della sera prima).

Su Canale 5 la nuova puntata di ‘Grande Fratello Vip’, con Alfonso Signorini, Pupo e Antonella Elia alla conduzione e tra i tanti famosi reclusi anche Cristiano Malgioglio, mentre è uscito Enock, il fratello di Mario Balotelli, ha conquistato 3,560 milioni ed il 20,5% (sette giorni prima a 3,496 milioni ed il 20,22%).

Su Rai Tre per ‘Report’, con le inchieste del team di Sigfrido Ranucci su Ranieri Guerra, la terzietà dell’Oms, la preparazione del nostro Paese a fronteggiare il corona virus in primo piano, e poi Piaggio, Alitalia e i soldi degli emiri, 2,648 milioni di spettatori e 10,3% (sette giorni prima aveva ottenuto 2,866 milioni di spettatori e 11,24%).

Su Italia1 la pellicola ‘Oblivion’, con Tom Cruise, Morgan Freeman, Olga Kurylenko, ha riscosso 1,146 milioni di spettatori e 4,7%.

Su Rete 4 per ‘Quarta Repubblica’, con Nicola Porro alla conduzione, Gene Gnocchi in veste comica, Vittorio Sgarbi presenza fissa e tra gli ospiti Dario Ferrari, Michele Gubitosa, Simone Baldelli, Giorgio Cremaschi, Luca Ricolfi, Raffaele Morelli, Guido Rasi, Massimo Scaccabarozzi, Carlo Nordio, Emiliana Alessandrucci, Ferruccio Sansa, Andrea Ruggeri, Mario Giordano, Piero Sansonetti, Roberto Arditti e Daniele Capezzone, 980 spettatori e il 5% di share (1,168 milioni di spettatori e il 5,9% di share sette giorni prima).

Su Rai2 il film ‘Boston caccia all’uomo’, con Mark Wahlberg, Michelle Monaghan, Kevin Bacon, John Goodman, ha riscosso 943mila spettatori e 3,8%.

Su La7 per lo speciale ‘La partita di Maradona’ con Walter Veltroni e Riccardo Cucchi a commentare Argentina-Inghilterra del mondiale del 1986, 471mila spettatori e 1,9%.

 

In access questi gli equilibri. In vetta Gruber presentando il nuovo commissario della Calabria

Su La7 per ‘Otto e Mezzo’, con Alessandro Sallusti, Andrea Scanzi, Antonella Viola, Guido Longo, Maurizio De Giovanni ospiti di Lilli Gruber con Alessandro Sallusti, 2,232 milioni e 7,9% di share.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ a 1,471 milioni e 5,3% di share e poi 1,2 milioni e 4,3% con Carlo Calenda, Stefano Feltri, Maurizio Belpietro, Alberto Castelvecchi da Barbara Palombelli.

Su Rai2 ‘Tg2 Post’ a 1,1 milioni e 4% di share con Massimo Fedriga, Luca Richeldi e Annalisa Chirico da Manuela Moreno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Laterza: Rai è un editore e sul caso Fedez nessuna censura,  suo diritto fare scelte

Laterza: Rai è un editore e sul caso Fedez nessuna censura, suo diritto fare scelte

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Bce, Lagarde: Creare un’unione del mercato dei capitali green. Il 60% europei a favore di una valuta digitale

Bce, Lagarde: Creare un’unione del mercato dei capitali green. Il 60% europei a favore di una valuta digitale