Franceschini (Mibact): dal Decreto Legge Ristori Quater un miliardo in più per cultura e turismo

“Il Decreto Legge Ristori Quater approvato domenica sera dal Consiglio dei Ministri rafforza con un ulteriore miliardo di euro le misure a sostegno della cultura e del turismo, due dei settori più colpiti dall’emergenza sanitaria e ancora in sofferenza a causa del perdurare dell’epidemia e delle misure di restrizione”. Così il ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini.

Dario Franceschini (foto Olycom)

“In particolare – spiega il ministro – il nuovo decreto introduce anche per il mese di dicembre l’indennità da 1.000 euro per i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali e per artisti, maestranze e lavoratori intermittenti dello spettacolo. Si conferma così una misura messa in campo sin dall’inizio della pandemia che viene con questo nuovo intervento estesa arrivando a includere oltre 360 mila lavoratori. Abbiamo raggiunto anche chi non aveva potuto percepire il bonus del decreto legge agosto”.

“Il decreto rafforza inoltre con mezzo miliardo di euro i fondi emergenziali a sostengo delle fiere e dei congressi (+350 milioni di euro), del cinema, dello spettacolo e dell’audiovisivo (+140 milioni di euro) e stanzia 10 milioni di euro per i bus turistico-panoramici per le visite nelle città d’arte. Grazie a questo nuovo intervento – conclude Franceschini – sale a 10 miliardi di euro il valore complessivo delle misure messe in campo dal governo dall’inizio della pandemia per i settori della cultura e del turismo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Endemol Shine Italy cede le quote di maggioranza in Yam112003 ai manager Corbetta (ceo), Bianchi, Pianca e Tousco

Endemol Shine Italy cede le quote di maggioranza in Yam112003 ai manager Corbetta (ceo), Bianchi, Pianca e Tousco

Chiesa sempre più social: una parrocchia su due ha Facebook; WhatsApp e Telegram i più gettonati per parlare ai fedeli

Chiesa sempre più social: una parrocchia su due ha Facebook; WhatsApp e Telegram i più gettonati per parlare ai fedeli

Nessuna censura per Osho, Facebook riattiva la pagina satirica. Federico Palmaroli: equivoco sul soprannome

Nessuna censura per Osho, Facebook riattiva la pagina satirica. Federico Palmaroli: equivoco sul soprannome