Sport Network presenta la nuova esperienza di Corrieredellosport.It e Tuttosport.Com

Roberto Amodei editore

Sono online i nuovi siti di Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport, i due quotidiani sportivi dell’editore Roberto Amodei. Un grande lavoro che innova e valorizza il comparto digitale che si appresta così ad affrontare nuove avvincenti sfide.

Realizzati in collaborazione con lo studio digitale 5A Design per le fasi di user experience, visual design, microcontent e sviluppo tecnologico del frontend.

Partendo dalle analisi dei comportamenti e delle abitudini delle persone offriamo un’esperienza di lettura e di accesso alle informazioni più coinvolgente, completa e veloce su tutti i dispositivi.

“Le persone saranno al centro di questa nuova esperienza che intende crescere insieme a loro, facendole sentire protagoniste dell’universo sportivo e non. Per realizzare tutto questo abbiamo unito ricerca, design ed innovazione tecnologica progettando soluzioni che mirano a strutturare i contenuti in modo che la loro fruizione risulti semplice, esaustiva ed appagante”. Ivo D’Antoni (Head of UI/UX di Sport Network).

Molte le novità introdotte, innanzitutto la creazione di un design system dove tutte le componenti sono condivise e modulabili, innovazione che consentirà a tutti i siti del gruppo di essere sempre allineati e performanti, poi la scelta di passare ad una modalità responsiva che consentirà di mantenere una coerenza visiva e strutturale su qualsiasi tipologia di device. Abbiamo deciso di premiare il tifo calcistico progettando delle pagine squadra customizzate con i colori sociali, più ricche di contenuti e di servizi, in poche parole più vicine ai propri sostenitori. Per gli appassionati di dati statistici abbiamo completamente riprogettato l’offerta, rendendoli facilmente raggiungibili e consultabili, un modo per approfondire il proprio mondo, sia esso legato al Calcio, al Basket, ai Motori o a qualsiasi altro sport.

L’informazione si arricchisce con l’introduzione di segmenti nuovi per l’editore come quelli legati all’attualità, agli E-sports ed al Padel ed inoltre diventa più profonda e verticale sulle squadre di calcio. Molti i nuovi accordi, come quelli legati al Basket, Rugby ed Atletica Leggera e con la Figc che saranno seguiti con grande attenzione. L’arricchimento dei contenuti sarà curato da un nuovo team di web editor che avrà il compito di inserire sempre più contenuti multimediali e dati statistici e supportato dall’inserimento di un seo manager che si occuperà di rendere maggiormente efficace tutta l’architettura informativa.

“Il senso della competizione, la voglia di migliorarsi e il partecipare ad una sfida per vincerla è da sempre il motore dello sport. E noi a questi capisaldi ci siamo ispirati durante la progettazione dei nuovi siti. Siamo scesi in campo con tutto il team, abbiamo ascoltato i lettori e tifosi, li abbiamo coinvolti nel processo realizzativo fino al prodotto finale che potete toccare con mano, anzi con un click. I nuovi siti del Corriere dello Sport e di Tuttosport nascono mobile first, regalano un’offerta editoriale più approfondita e senza precedenti che si muove anche verso nuovi orizzonti solo in parte esplorati in precedenza: non solo calcio e sport in generale ma anche sport emergenti, attualità, cronaca e spettacolo. Il tutto per offrirvi un’informazione a 360 gradi. Senza eguali”. Paolo Potitò (Head of Content di Sport Network).

Totalmente rinnovate le soluzioni tecnologiche alla base dei siti, che ora utilizzano il framework Next.js, basato su React, e un’architettura a microservizi che consente l’adozione di metodologie DevOps per garantire aggiornamenti rapidissimi e in massima sicurezza.

“È stata un vera rivoluzione. Abbiamo totalmente ripensato il nostro approccio all’intero ciclo di vita del software. L’adozione di Next.js, ci ha permesso di creare una piattaforma moderna e modulare, abbassare i tempi di sviluppo e ridurre i costi di infrastruttura. L’utilizzo di un’architettura a microservizi ha ulteriormente incrementato la flessibilità della piattaforma, consentendo l’adattamento continuo dell’architettura alle esigenze di prodotto, in costante evoluzione”. Giuseppe Pascarella (Head of IT di Sport Network).

“Anche dal punto di vista pubblicitario- dichiara Carlo Pasquazi, Direttore Commerciale Sport Network- “abbiamo ascoltato il mercato e ciò che i clienti si aspettano da siti con una grande audience come i nostri. Tutti i formati pubblicitari sono stati riposizionati sulla base dei kpi’s richiesti dai clienti, come viewability e CTR per i banner e completion rate per i video. Abbiamo introdotto anche nuovi posizionamenti native, visto il crescente interesse degli investitori su questi strumenti.
Dal punto di vista della raccolta, siamo molto soddisfatti e orgogliosi di avere a bordo sponsor di assoluto prestigio, sia in ambito nazionale che locale, su vari settori merceologici, come Automotive (Audi, main sponsor Home page e Opel, main sponsor area Video), Tech GDO (Expert sponsor Home page), Telefonia (Samsung, sponsor home page) TLC (Fastweb, sponsor home page), Finanza/assicurazioni (Genialloyd, sponsor Home page), oltre ad altri clienti dei settori Media/Editoria e Industria/Energia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Insulti sui social? Può scattare la diffamazione aggravata e si rischia fino a 3 anni di carcere

Insulti sui social? Può scattare la diffamazione aggravata e si rischia fino a 3 anni di carcere

<strong> Venerdì 15 e Sabato 16 gennaio </strong> Mannoia e De Filippi siglano il pari tra Rai e Mediaset

Venerdì 15 e Sabato 16 gennaio Mannoia e De Filippi siglano il pari tra Rai e Mediaset

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano