L’amministrazione Trump fa causa a Facebook: discrimina i lavoratori americani

Tempi sempre più duri per i social  in America. Sotto i riflettori per la gestione dei contenuti pubblicati dagli utenti, tra le polemiche per i post rimossi durante le elezioni e la revisione della sezione 230 del Communications Decency Act, ora, almeno per Facebook, si apre un altro fronte. L’amministrazione Trump infatti ha fatto causa a Menlo Park accusandolo di discriminare i lavoratori americani rispetto a quelli immigrati.

A riportarlo il Wall Street Journal, secondo cui il Dipartimento di giustizia sarebbe convinto che il social media riservi illegalmente le qualifiche maggiormente pagate agli immigrati nell’ambito della sua campagna per sponsorizzare la residenza permanente di questi lavoratori. Tutto ciò a discapito dei lavoratori americani.

Il procuratore generale William Barr (Foto Ansa – EPA/MICHAEL REYNOLDS)

Il Dipartimento che si occupa delle questioni legate ai diritti civili nelle 17 pagine con cui ha avviato l’azione legale sostiene che Facebook ha messo in palio almeno 2.600 posizioni tra il 2018 e il 2019 che sono state ricoperte da immigrati col visto H-1B riservato ai lavoratori altamente qualificati. Questo proprio nel periodo in cui la società stava sponsorizzando questi lavoratori perche’ ottenessero la carta verde per la residenza permanente.

La legge prevede che le società che sponsorizzano lavoratori con la green card devono dimostrare che per le posizioni richieste non sono stati trovati lavoratori americani altrettanto qualificati. Nell’azione legale, dunque, si sostiene che Facebook non ha pubblicizzato questi posti online, sul suo sito web, ma ha chiesto direttamente ai candidati di inviare per posta le loro domande.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Vaccarono via da Google per diventare ceo e dg di Multiversity con e per CVC

Vaccarono via da Google per diventare ceo e dg di Multiversity con e per CVC

Gomorra, dal 19 novembre su Sky e Now arriva la stagione finale

Gomorra, dal 19 novembre su Sky e Now arriva la stagione finale

Usa, Expedia e TripAdvisor all’assalto del gruppo Meredith, editore di People

Usa, Expedia e TripAdvisor all’assalto del gruppo Meredith, editore di People