YouTube, un alert consiglierà agli utenti che stanno per pubblicare commenti offensivi di ripensarci

YouTube mostrerà un avviso agli utenti che stanno per pubblicare commenti potenzialmente offensivi, invitando a ripensarci. La mossa fa parte delle misure messe in campo dalla società per ripulire la piattaforma dal linguaggio d’odio e favorire l’inclusività.

Susan Wojcicki, ceo di Youtube

Nel messaggio, riporta Ansa, YouTube invita a fare commenti rispettosi e a leggere le linee guida se non si è sicuri che quanto si vuol pubblicare sia appropriato. L’avviso non è però vincolante: l’utente potrà comunque procedere e pubblicare il proprio commento senza modificarlo.

In un post, YouTube evidenzia poi i risultati degli investimenti fatti in tecnologie per identificare e rimuovere i commenti inappropriati. Rispetto agli inizi del 2019, scrive, il numero di commenti d’odio rimossi quotidianamente è aumentato di 46 volte. Nel terzo trimestre, inoltre, la piattaforma ha chiuso oltre 1,8 milioni di canali, di cui 54mila per via del linguaggio d’odio. Quest’ultimo dato è il più alto mai registrato, superiore di tre volte a quello del trimestre precedente.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

L’offerta Discovery+ integrata in TimVision. Oltre all’intrattenimento tanto sport grazie ai contenuti Eurosport

L’offerta Discovery+ integrata in TimVision. Oltre all’intrattenimento tanto sport grazie ai contenuti Eurosport

Mediaset deposita in Consiglio di Stato l’appello su Vivendi dopo la sentenza del Tar che scongela il 20% del Biscione in mano francesi

Mediaset deposita in Consiglio di Stato l’appello su Vivendi dopo la sentenza del Tar che scongela il 20% del Biscione in mano francesi

Il Festival di Sanremo sarà in sicurezza e si atterrà al Dpcm. Coletta (Rai1): Al pubblico dobbiamo evasione e intrattenimento, lo facciamo per questo

Il Festival di Sanremo sarà in sicurezza e si atterrà al Dpcm. Coletta (Rai1): Al pubblico dobbiamo evasione e intrattenimento, lo facciamo per questo