TikTok, giudice Usa blocca nuovamente il bando per vietare il download dell’app: ‘azione arbitraria e capricciosa’

Nuovo schiaffo all’amministrazione Trump su TikTok, con un altro giudice federale ha bloccato il suo tentativo di bandire l’app cinese per motivi di sicurezza nazionale. Il giudice Carl Nichols della corte distrettuale di Washington D.C. ha concesso una ingiunzione preliminare che impedisce al dipartimento del commercio di attuare le restrizioni previste nel decreto del presidente, sostenendo che ecceda i suoi poteri in base all’International Emergency Economic Powers Act e definendo l’azione “arbitraria e capricciosa”.

Donald Trump nella Sala Ovale (Foto Ansa – EPA/SHAWN THEW

E’ la secondo volta che si verifica uno stop di questo tipo. A fine ottobre un altro giudice della Pennsylvania aveva bloccato temporaneamente il bando accogliendo i ricorsi di alcuni autori di performance che denunciavano il rischio di essere privati dei loro ricavi e del loro diritto ad esprimersi. Nei giorni scorsi l’amministrazione Trump aveva deciso di non prorogare per la cinese ByteDance la scadenza del 4 dicembre per vendere TikTok, ma i colloqui con la società sono proseguiti senza che scattasse alcuna restrizione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Padel Tv debutta su Twitch

Padel Tv debutta su Twitch

WhatsApp, a breve nuove funzioni dedicate all’eCommerce di prossimità

WhatsApp, a breve nuove funzioni dedicate all’eCommerce di prossimità

Colao: entro fine anno il bando gara per il Polo Cloud nazionale, necessario per raggiungere la cyber-resilienza

Colao: entro fine anno il bando gara per il Polo Cloud nazionale, necessario per raggiungere la cyber-resilienza