Condé Nast: l’ad Fedele Usai lascia a fine anno. Assegnate le direzioni vacanti dopo l’uscita di Dini

Fedele Usai ha deciso di lasciare Condé Nast Italia a fine anno. “È sempre difficile trovare le parole giuste dopo nove anni che avranno sempre un posto speciale nel mio cuore”, si limita a dire in questo momento a Prima l’amministratore delegato. “Voglio solo ringraziare tutte le persone di Condé Nast. È stato un privilegio raro lavorare con ognuna di loro. Qualunque sia il mio futuro, dovunque sarà, l’unica cosa certa è che rimarrò un grande tifoso di questa azienda e delle sue straordinarie persone”.

Fedele Usai (foto Ansa)

Quello che Condé Nast Italia affronterà a inizio anno è un passaggio molto delicato, perché il cambio della guardia modificherà anche il rapporto tra Italia e la casa madre Usa.

Intanto è stato deciso chi prenderà le direzioni lasciate vacanti da Luca Dini, direttore editoriale e direttore di Ad e di Traveller e figura giornalistica centrale nel gruppo, che un mese fa ha accettato l’offerta di Urbano Cairo per la direzione del settimanale F. Scelta a cui potrebbe aver contribuito anche la possibilità che Usai decidesse di lasciare il suo incarico.
Da gennaio Emanuele Farneti aggiunge la direzione ad interim di Ad a quelle di Vogue Italia e dell’Uomo Vogue; Maddalena Fossati Dondero prende la direzione di Traveller in aggiunta a quella della Cucina Italiana; a Giovanni Audiffredi, direttore di Gq, va anche la direzione dell’Unità organizzativa redazionale che realizza progetti speciali e libri.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Juve, Real e Barcellona replicano alla Uefa:  Superlega avrà luogo quando sarà riconosciuta

Juve, Real e Barcellona replicano alla Uefa: Superlega avrà luogo quando sarà riconosciuta

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa