- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Mediaset, la Commissione Europea conferma: “abbiamo scritto ancora al governo italiano”

La Commissione Europea conferma di aver scritto “ancora” al governo italiano, dopo la sentenza della Corte di Giustizia dell’Ue del 3 settembre scorso, che ha stabilito che la legge che impedisce a Vivendi di salire al 28,8% del capitale sociale di Mediaset è contraria al diritto Ue.

 

“Possiamo confermare – dice una portavoce della Commissione riportato da Adnkronos- che i servizi della Commissione sono in contatto con le autorità italiane dopo la sentenza della Corte su Vivendi e hanno scritto ancora al governo italiano”.

La lettera arriva dopo l’approvazione dell’emendamento al decreto Ristori. La Commissione ha già chiarito la sua posizione e la ribadisce ora: “La Commissione – spiega la portavoce – attribuisce la massima importanza alla protezione del pluralismo dei media”.

Tuttavia, aggiunge la portavoce, “le misure nazionali devono essere proporzionate a questo obiettivo e non devono andare oltre quanto è necessario ad ottenerlo, anche tenendo conto della libertà di fare affari nel mercato unico”.

Pertanto, conclude, “le autorità italiane devono assicurare che le leggi nazionali che mirano a proteggere il pluralismo dei media rispettino le libertà economiche previste dal trattato, come interpretate dalla Corte di Giustizia, anche nella recente sentenza su Vivendi”.