Ad Acea la certificazione Biosafety Trust per la prevenzione del Covid e altre infezioni virali

Il Gruppo ACEA ha ottenuto la certificazione “Biosafety Trust” (RINA), il sistema di gestione nato a maggio scorso per prevenire e moderare la diffusione delle infezioni e proteggere le persone dalla minaccia degli agenti biologici che possono provocare patologie nei luoghi di lavoro. La certificazione è arrivata come riconoscimento per le azioni messe in campo nella gestione del rischio infezione, incluso quello da Covid-19, dimostrando, come ACEA abbia compreso in pieno la propria responsabilità verso le proprie persone, la società civile e il territorio in cui opera.

La certificazione ha promosso le buone pratiche attuate dal Gruppo che hanno contribuito a ridurre al minimo il rischio di diffusione delle epidemie nei luoghi di lavoro. I requisiti verificati in sede di certificazione si integrano perfettamente con quelli dei sistemi di gestione già attivati in Azienda, primo fra tutti quello sulla salute e sicurezza sul lavoro.
Le pratiche certificate da “Biosafety Trust” sono solo un tassello del gran numero di azioni concrete messe in campo per rispondere all’emergenza sanitaria che si sono arricchite, proprio in questi giorni, di un’ulteriore misura di prevenzione: una campagna di vaccinazioni contro l’influenza stagionale per tutti i dipendenti del Gruppo.

ACEA, inoltre, nel corso di questi mesi ha effettuato oltre 5.000 test sierologici, ha avviato campagne informative rivolte alla popolazione aziendale, ha dato la possibilità di effettuare uno screening per la diagnosi del virus SARS-Cov 2 mediante tampone nasofaringeo e/o orofaringeo, oltre alla somministrazione di test rapidi salivari nell’ambito delle attività di prevenzione della salute e sicurezza sui
luoghi di lavoro nonché dei protocolli anti-contagio vigenti nel Gruppo. Il tutto monitorato costantemente da un’App, sviluppata appositamente da professionalità interne al Gruppo.

Tra le azioni concrete messe in atto per contrastare l’emergenza, rientra anche l’attuazione di rapide e nuove procedure di dotazione dei dispositivi di sicurezza: sono stati acquistati 65 termoscanner e 234 termometri, distribuite oltre un milione di mascherine. Sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, inoltre, ACEA ha assicurato oltre 15.000 tra dipendenti e familiari con una specifica polizza Covid che riconosce oltre a un importante contributo economico in caso di ricovero, anche un’ampia gamma di
servizi accessori di assistenza. Già da marzo l’Azienda ha attivato la modalità lavoro da remoto arrivando a coprire circa l’85% della popolazione aziendale, al netto del personale operativo che ha continuato a lavorare nel presidio della rete e degli impianti. Il Gruppo ACEA ha erogato oltre 12.000 ore di formazione dedicate all’emergenza Covid, a cui si aggiungono quasi 5.000 ore di formazione in senso più ampio dedicate agli smart worker e smart manager. Dall’inizio del lockdown ad oggi sono state avviate oltre 86.000 call e video e circa 15.300 meeting virtuali ogni mese.

Le società del Gruppo hanno aumentato il livello di sicurezza anche per chi opera sul territorio, ad esempio installando distributori disinfettanti nelle sedi, integrando i dispositivi di protezione individuale con caschi polifunzionali, avviando nuove procedure e modalità a tutela del personale operativo, attivando confronti con organi interni dedicati alla salute e sicurezza sul lavoro. Tutto questo ha permesso di garantire la piena operatività dell’Azienda nell’erogazione dei propri servizi e la sicurezza dei propri dipendenti e dei cittadini nei territori in cui opera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rosberg, Chiellini e Exor. Nuovi investimenti da 10 milioni per Treedom, piattaforma per progetti di sostenibilità a distanza

Rosberg, Chiellini e Exor. Nuovi investimenti da 10 milioni per Treedom, piattaforma per progetti di sostenibilità a distanza

Class Editori celebra a Milano i 35 anni di vita con l’installazione multimediale Options of Next 35

Class Editori celebra a Milano i 35 anni di vita con l’installazione multimediale Options of Next 35

Mind The Gum torna in comunicazione col testimonial (e socio) Zlatan Ibrahimović

Mind The Gum torna in comunicazione col testimonial (e socio) Zlatan Ibrahimović