Accordo tra Sony e Lega Serie A per la Supercoppa, che prende il nome di ‘PS5 Supercup’. Intanto si limano i dettagli della media company

Arriva un altro segnale incoraggiante sulla visibilità internazionale del calcio italiano. La Supercoppa italiana, in palio tra Juventus e Napoli il prossimo 20 gennaio al Mapei Stadium di Reggio Emilia, avrà come ‘title sponsor’ PlayStation 5, il noto videogioco della Sony. La denominazione della competizione sarà ‘PS5 Supercup’.

Paolo Dal Pino (Foto LaPresse – Alfredo Falcone)

Per il secondo anno consecutivo quindi la partita tra i Campioni d’Italia e i detentori della Coppa Italia sarà sponsorizzata da una multinazionale: l’ultima edizione, giocata il 20 dicembre scorso tra Juventus e Lazio a Riad in Arabia Saudita, era abbinata al nome Coca Cola. Il gruppo di Atlanta aveva concluso un accordo anche per la finale di Coppa Italia disputata il 17 giugno scorso all’Olimpico di Roma tra Juventus e Napoli. La Lega Serie A sta trattando con Coca Cola per bissare questo accordo in occasione della prossima finale di Coppa Italia.

Sony per ora ha firmato un contratto annuale con la Lega per la Supercoppa. Ma potrebbe essere interessata a estendere questa intesa, legata al marchio PlayStation, alle prossime edizioni della Supercoppa, visto che si tratta di una competizione che spesso viene giocata all’estero: è successo in Stati Uniti, Libia, Cina, Qatar e Arabia Saudita. “Esprimiamo grande soddisfazione per aver raggiunto questo accordo con Sony Interactive Entertainment Italia – dice Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega Serie A – questo accordo conferma il percorso di crescita internazionale del brand Serie A”.

L’annuncio della collaborazione con Sony arriva all’indomani dell’assemblea che ha ulteriormente avvicinato l’ingresso dei fondi internazionali nella futura media-company della Serie A, con un investimento da 1,7 miliardi di euro per una quota del 10%. Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha fatto una relazione ai colleghi sul lavoro del comitato dei cinque club – Roma, Napoli, Bologna e Udinese, oltre alla società bianconera – che sta trattando quotidianamente con i manager di Cvc, Advent e Fsi. Si stanno limando vari aspetti, da quelli giuridici a quelli relativi alla governance del Cda della futura media-company. In particolare le deleghe dell’amministratore delegato, che sarà designato dai fondi, e i poteri di controllo che resteranno all’assemblea della Lega. La riunione definitiva dei 20 club per il via libera a questa operazione storica per il calcio italiano andrà in scena intorno al prossimo 6 gennaio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Genoa, finisce l’era Preziosi: il club ceduto al fondo 777Partners

Genoa, finisce l’era Preziosi: il club ceduto al fondo 777Partners

Helbiz Media porta la Serie B su Prime Video

Helbiz Media porta la Serie B su Prime Video

I prossimi 10 anni di Laver Cup su Discovery Sports

I prossimi 10 anni di Laver Cup su Discovery Sports