Covid, Twitter pronta a rimuovere i contenuti fuorvianti e le teorie cospirative sui vaccini

Twitter intende rimuovere i post che contengono informazioni scorrette o fuorvianti riguardo i vaccini per il Covid-19, l’ultima misura adottata dal social network per rallentare la diffusione di contenuti falsi durante la pandemia.  I tweet che non rappresentano un pericolo saranno soltanto segnalati.

Jack Dorsey (Foto ANSA – EPA/JIM LO SCALZO

La nuova politica è stata annunciata dal social media in una nota e fa seguito alla distribuzione delle prime dosi del vaccino anti-Covid.

Twitter elimina già i tweet che contengono fake news, ad esempio sulla natura del virus e la sua diffusione, o la sicurezza e l’efficacia di trattamenti e misure di prevenzione. A partire dal 21 dicembre – spiega il social – saranno rimossi anche i post in cui si sostengono teorie cospirative; notizie ampiamente smentite sugli effetti collaterali del vaccino; tweet in cui si afferma che il Covid non è reale o comunque non è serio, e quindi non è necessario vaccinarsi.

Dagli inizi del nuovo anno, inoltre, Twitter segnalerà i post che contengono informazioni non comprovate, ma non pericolose, sui vaccini, rinviando gli utenti a fonti sanitarie autorevoli.

“Nel contesto di una pandemia globale, la disinformazione sui vaccini rappresenta una sfida significativa e crescente per la salute pubblica, e tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere”, scrive Twitter. “Il nostro obiettivo è ridurre le informazioni fuorvianti che rappresentano il maggior rischio potenziale per la salute e al benessere delle persone”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

I nuovi dati Ads sulla diffusione della stampa. Vendite e abbonamenti carta e digitali di quotidiani e settimanali a marzo, dei mensili a febbraio

I nuovi dati Ads sulla diffusione della stampa. Vendite e abbonamenti carta e digitali di quotidiani e settimanali a marzo, dei mensili a febbraio

TOP 15 GIORNALISTI più attivi sui social in aprile. Scanzi domina come sempre la classifica, seguito da Tosa e Porro

TOP 15 GIORNALISTI più attivi sui social in aprile. Scanzi domina come sempre la classifica, seguito da Tosa e Porro

Investimenti pubblicitari a marzo, +30,7%. Primo trimestre +3,4% ma senza digital è -1,4%. Nielsen: mancano 125 milioni al pre-Pandemia

Investimenti pubblicitari a marzo, +30,7%. Primo trimestre +3,4% ma senza digital è -1,4%. Nielsen: mancano 125 milioni al pre-Pandemia