Coronavirus, l’86% degli italiani non viaggerà a Natale; il 64% si informa sulla pandemia più volte al giorno

L’86% degli italiani dichiara che non viaggerà all’interno del paese durante le vacanze di Natale, mentre l’80% dichiara non si sposterà per raggiungere parenti a amici durante le feste; è quanto emerge dall’indagine Nielsen Covid Sentiment Tracking erogata tra il 7 e il 12 dicembre, subito dopo l’annuncio da parte del governo delle nuove restrizioni sugli spostamenti durante le festività natalizie.

Cco (Photo by CDC on Unsplash)

I risultati emersi, riporta Nielsen, sono in linea con quelli ottenuti nel mese di novembre, quando rispettivamente l’84% e il 74% degli italiani aveva dichiarato di non avere intenzione di viaggiare o visitare parenti durante le vacanze di Natale. Nonostante il dibattito sulle restrizioni degli spostamenti durante le feste fosse ancora acceso questi dati mostrano comunque come gli italiani siano attenti a non mettere a rischio salute e benessere dei propri cari.

Rispetto ai consumatori residenti nei principali paesi dell’Europa occidentale, gli italiani sembrano essere i più preoccupati riguardo alla pandemia: il 64% dichiara infatti di informarsi sul virus più volte al giorno, una percentuale doppia rispetto alla Francia (30%) e decisamente più alta di Regno Unito (40%), Spagna (56%) e Germania (55%). Nielsen Covid Sentiment Tracking è una survey online condotta in 7 mercati europei: Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna, Svezia e Russia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Vaccarono via da Google per diventare ceo e dg di Multiversity con e per CVC

Vaccarono via da Google per diventare ceo e dg di Multiversity con e per CVC

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo