Nasce Fondazione Cdp. Giovani, formazione, ricerca e sostenibilità al centro dei progetti

“Perseguire specifiche finalità di sviluppo sociale, ambientale, culturale ed economico, con particolare attenzione alle iniziative a favore delle giovani generazioni e a sostegno del capitale umano”. Sono questi gli obiettivi con cui Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato la nascita della Fondazione Cdp. 

Nell’anniversario dei 170 anni del Gruppo, spiega il gruppo in una nota, la fondazione sarà la piattaforma operativa per “progettare soluzioni innovative assieme alle migliori energie dell’Italia, all’insegna dell’inclusione, della cultura e della crescita, per rispondere con coraggio alle grandi sfide del presente”.
“L’idea alla base di questa iniziativa è quella di valorizzare ancor più le straordinarie potenzialità del nostro Paese, facendo leva sul capitale umano e sul dinamismo dei territori, in un’ottica di lungo periodo”, ha spiegato  il presidente di Cdp, Giovanni Gorno Tempini.

Giovanni Gorno Tempini e Fabrizio Palermo (Foto ANSA)

Accanto a progetti già operativi, nuove iniziative prenderanno il via, lavorando su 4 principali ambiti di intervento, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
Si parte dalla formazione ed inclusione sociale, con progetti di contrasto alla povertà educativa e alla dispersione scolastica, supportando la formazione dei giovani con un’alta specializzazione nelle discipline più richieste per l’ingresso nel mercato del lavoro, la promozione di percorsi per colmare il divario tra la domanda e l’offerta, la lotta alle disuguaglianze educative e la promozione della formazione del capitale umano d’eccellenza.
In ambito culturale, insieme alle principali istituzioni culturali del Paese, verranno promosse azioni di valorizzazione delle eccellenze del patrimonio culturale e artistico italiano, supportando i giovani talenti. Verrà valorizzato, inoltre, il patrimonio archivistico e immobiliare del Gruppo Cdp.;

Verrà supportata la ricerca scientifica in collaborazione con istituzioni, università, centri di ricerca, favorendo la crescita dei giovani talenti in Italia e all’estero.

Attenzione anche a sostenibilità e supporto emergenze, con l’impegno a sensibilizzare la società civile in iniziative volte al contrasto ai cambiamenti climatici, alla transizione energetica e all’economia circolare.

“Con l’avvio della Fondazione, CDP si dota di uno strumento che, nella sua piena autonomia di governance e di azione, è chiamato ad agire con determinazione ed efficacia su tematiche strategiche per il futuro del nostro Paese”, ha commentato l’ad di Cdp, Fabrizio Palermo. “Investire sui giovani e sulle priorità educative e formative significa garantire all’Italia solide basi per una crescita sostenibile, valorizzando la straordinaria importanza della forte cultura di impresa del nostro tessuto produttivo, riconosciuta a livello internazionale”, ha aggiunto.

Nel board direttivo della Fondazione siederanno Pasquale Salzano in qualità di presidente, Mario Vitale direttore generale, Manuela Sabbatini, Davide Colaccino, Federico Delfino (quest’ultimo in rappresentanza delle fondazioni bancarie) e Riccardo Barbieri Hermitte (in quota Ministero dell’Economia e delle Finanze).

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..