Carlo Fusi lascia la direzione de ‘Il Dubbio’ (Fondazione Avvocatura Italiana). Al suo posto arriva Davide Varì

“Oggi è il mio ultimo giorno al Dubbio. D’intesa con la proprietà, ho rescisso il contratto”. Lo scrive Carlo Fusi, direttore del giornale della Fai, Fondazione dell’Avvocatura Italiana (che fa capo al Consiglio nazionale forense), nel saluto ai lettori che sarà pubblicato sul giornale di domani. Alla guida del quotidiano dal 2 aprile 2019, aveva preso il posto di Piero Sansonetti. A succedere a Carlo Fusi sarà ora Davide Varì.

“Due anni da direttore sono stati un periodo molto impegnativo, a tratti esaltante – sottolinea Fusi – Ho cercato di fare un giornale ‘curioso’ come promesso al momento dell’incarico, capace di portare nel dibattito pubblico i valori fondanti dell’avvocatura, con la bussola orientata sul garantismo e la tutela dei diritti, specie di quelli dei più deboli. Senza mai rinunciare ad un profilo culturale alto e di qualità, senza il quale a mio avviso il giornalismo irrimediabilmente scade”.

“Ringrazio – prosegue – quanti hanno condiviso e supportato questo mio sforzo. Ringrazio anche chi, talvolta, ha espresso perplessità o rilievi. Le critiche aiutano a crescere, e ho sempre ritenuto l’umiltà l’altra faccia della professionalità: se manca l’una, non può esistere l’altra. Oltre che al plenum del Cnf, un particolare sentimento di riconoscenza va al presidente Andrea Mascherin che mi ha offerto un’opportunità irripetibile”. Fusi rivolge quindi “i migliori auguri a Davide Varí che mi succederà e a tutta la redazione, con l’auspicio che la voce irrinunciabile del Dubbio continui ad essere forte ed autorevole. Ne approfitto per augurare a tutti, ma proprio a tutti, un buon 2021. Mi pare ne abbiamo bisogno”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Juve, Real e Barcellona replicano alla Uefa:  Superlega avrà luogo quando sarà riconosciuta

Juve, Real e Barcellona replicano alla Uefa: Superlega avrà luogo quando sarà riconosciuta

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa