- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Renault Italia ‘ridisegna’ l’organizzazione della Direzione Comunicazione & Immagine

Aspettando la presentazione del nuovo piano strategico ‘Renaulution’ che il Ceo Luca de Meo svelerà giovedì 14 Gennaio, la ‘nuova’ Renault – per prepararsi alle sfide del futuro – porta avanti anche in Italia il suo progetto di evoluzione dell’organizzazione del Gruppo focalizzata sui suoi Marchi.

Luca De Meo

Così anche in Renault Italia a partire da gennaio 2021 la Direzione Comunicazione & Immagine rivede la sua organizzazione in tal senso. Confermando la guida di Francesco Fontana Giusti, Image & Communication Director, la Direzione ora si comporrà di due aree di Comunicazione: Renault/Mobilize e Dacia/Alpine.

Francesco Fontana Giusti (foto LinkedIn)

La prima, affidata alla responsabilità di Paola Rèpaci, Renault/Mobilize Product & Corporate Communication Manager, gestirà le attività di relazione con la stampa su tutti i prodotti- termici, ibridi ed
elettrici- (informazioni, eventi di lancio, prove prodotto, parco stampa, Saloni etc), sulle strategie globali del Gruppo Renault (mercato, internazionalizzazione, industria, RSI, partnership, etc.), sulla comunicazione Corporate relativa al Gruppo Renault e all’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, sulla Marca Mobilize, sulla comunicazione sportiva (rally-pista) e la comunicazione interna.

Paola Rèpaci (foto LinkedIn)

L’area Dacia/Alpine, sotto la responsabilità di Luca Baglieri, Dacia/Alpine Product & Corporate Communication Manager, seguirà per i due brand le attività di relazione con la stampa sui prodotti- termici ed elettrici (informazioni, eventi di lancio, prove prodotto, parco stampa, Saloni etc), le strategie globali del Gruppo Renault (mercato, internazionalizzazione, industria, RSI, partnership, etc.), la F1 e la
comunicazione interna. In questa riorganizzazione Daniele Romano lascia la Direzione Comunicazione & Immagine di Renault Italia per ricoprire un altro incarico all’interno della Direzione Marketing.

Luca Baglieri (foto LinkedIn)