WhatsApp, dubbi e complotti sul disclaimer privacy. Ma in Europa non ci saranno modifiche

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

Twitter chiude 70mila account legati a teoria QAnon. La decisione segue l’attacco contro Capitol Hill da parte di un gruppo di sostenitori del presidente Donald Trump. Lo ha annunciato la stessa società in una nota.

Telecom cavalca la sostenibilità con un bond da 1 miliardo. Telecom torna sul mercato dei bond, dopo quasi due anni di assenza, con un’emissione “sostenibile” da 1 miliardo. Si tratta del primo bond di questo genere emesso dalla compagnia. Il prestito obbligazionario emesso ieri ­ che ha durata di otto anni e offre un rendimento dell’1,75% ­ ha ricevuto più di 350 ordini, domande complessive per 3,9 miliardi e domande finali per 2,8 miliardi.
Arriva il conto online targato Citi­-Google. Per la prima volta una delle grandi banche di Wall Street si allea con una Big Tech della Silicon Valley. Citigroup è pronta ad avviare una collaborazione con Google per offrire un conto online. In particolare, tramite l’app Google Pay i clienti americani della banca potranno aprire un account chiamato Citi Plex, che sarà disponibile a partire da quest’anno e sarà gestito dalla piattaforma del colosso di Mountain View.

«WhatsApp sta aggiornando i propri termini e l’informativa sulla privacy». Il messaggio comparso agli utenti ha generato molti i dubbi, in alcuni casi sfociati in complottismi paranoici su cosa possa succedere a chi usa WhatsApp. Quella comunicata da WhatsApp – spiega Il Sole 24 Ore – tramite questo avviso è una modifica contrattuale unilaterale dei termini e delle condizioni di servizio. In Europa, dove è in vigore il Gdpr, il regolamento comunitario sulla protezione dei dati personali, non ci sarà alcuna modifica alla modalità di condivisione dei dati WhatsApp con Facebook. La precisazione arriva dalla stessa società californiana.

Twitter limita il profilo di Libero. L’account Twitter del quotidiano Libero è stato «temporaneamente limitato» perché «ha eseguito delle attività sospette». Questo è il messaggio mostrato dal social network a chiunque abbia provato a consultare il profilo del giornale fondato da Vittorio Feltri da lunedì sera a martedì mattina alle 11 circa, quando è tornato disponibile senza limitazioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Insulti sui social? Può scattare la diffamazione aggravata e si rischia fino a 3 anni di carcere

Insulti sui social? Può scattare la diffamazione aggravata e si rischia fino a 3 anni di carcere

<strong> Venerdì 15 e Sabato 16 gennaio </strong> Mannoia e De Filippi siglano il pari tra Rai e Mediaset

Venerdì 15 e Sabato 16 gennaio Mannoia e De Filippi siglano il pari tra Rai e Mediaset

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano