La pandemia mette in ginocchio il calcio italiano: in quasi un anno la Serie A ha perso tra i 700 e gli 800 milioni

La crisi generata dalla pandemia Covid-19 continua ad abbattersi sul mondo del calcio italiano. Da febbraio a oggi le perdite stimate per la Serie A si aggirano tra i 700 e gli 800 milioni euro. 

E’ quanto apprende Mf Dowjones da fonti a conoscenza del dossier che precisano come la cifra molto probabilmente verra’ rivista al rialzo nei prossimi mesi per il permanere della chiusura degli stadi, il conseguente calo della vendita dei biglietti e l’azzeramento degli abbonamenti. 

 

 

Le precedenti stime parlavano di una perdita intorno ai 600 milioni di euro. Non e’ escluso che nelle prossime settimane via Rosellini decida di stilare un nuovo documento con le stime aggiornate da inviare al governo al fine chiedere eventualmente un intervento per mitigare la situazione. Le tempistiche di quando cio’ accadra’ non e’ chiaro perche’ sul tavolo della Confindustria del Pallone ci sono molti dossier: dall’asta dei diritti televisivi per le prossime stagioni, alla nascita della newco con la cordata Cvc-Advent-Fsi. 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Vezzali scrive a Gravina, numero uno della Figc: Ok del governo a 25% tifosi per gli Europei di calcio

Vezzali scrive a Gravina, numero uno della Figc: Ok del governo a 25% tifosi per gli Europei di calcio

Si rafforza la partnership tra Sky e Supertennis. Sulla pay 12 tornei tra Atp 500 e Atp 250

Si rafforza la partnership tra Sky e Supertennis. Sulla pay 12 tornei tra Atp 500 e Atp 250

Calcio, il Lecce lancia il canale tematico sul club e la squadra. In allenamento e negli spogliatoi con la squadra del cuore

Calcio, il Lecce lancia il canale tematico sul club e la squadra. In allenamento e negli spogliatoi con la squadra del cuore