Più risorse alle biblioteche anche nel 2021, si continui a rilanciare la lettura in Italia: appello al governo di editori, librai e bibliotecari

Condividi

Appello congiunto al governo di bibliotecari (Aib), editori (Aie) e librai (Ali) per chiedere la conferma dei finanziamenti alle biblioteche pubbliche per gli acquisti nelle librerie a loro vicine, per far crescere la lettura in Italia e sostenere così l’intero mondo del libro.

“Chiediamo che, attraverso il decreto Milleproroghe ora all’esame del Parlamento – spiegano i presidenti Rosa Maiello, Ricardo Franco Levi e Paolo Ambrosini -, si finanzi anche per il 2021 e si dia così continuità a una misura che ha rilanciato la lettura ed è stata accolta con estremo favore dai lettori e dall’industria del libro. Al punto che, sulla base del successo italiano, questo provvedimento è stato preso ad esempio in molti altri Paesi europei”.

Photo by Tom Hermans on Unsplash

Come riporta Ansa, nel 2020 sono stati assegnati alle biblioteche pubbliche italiane 30 milioni di euro, risorse prontamente utilizzate dal sistema bibliotecario nazionale per far crescere i loro cataloghi e rimettere in moto l’industria del libro. La misura anti-crisi era stata proposta da Aib, Aie e Ali lo scorso aprile e subito dopo adottata da Governo e Parlamento. “Con  questa misura è stato arricchito e reso ancora più efficace un virtuoso piano di sostegno alla lettura e al libro in Italia che sta dando i suoi frutti – concludono Maiello, Levi e Ambrosini – e che chiediamo non venga interrotto”.