Cambia il monitoraggio del pluralismo politico-istituzionale in tv. Agcom: Peseranno anche gli ascolti, target e argomenti trattati

Condividi

Cambia il monitoraggio del pluralismo politico-istituzionale in tv: l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, oltre a calcolare in modo preciso i tempi dedicati a un determinato soggetto o forza politica in tg e talk show, terrà conto anche dei dati di ascolto, dei target di pubblico e degli argomenti trattati. I dati saranno elaborati su base mensile e pubblicati sul sito dell’Autorità ogni tre mesi.

È la stessa Agcom ad annunciarlo, spiegando in una nota riportata da Ansa, che il Consiglio “ha definito, anche in attuazione della recente giurisprudenza amministrativa sulla questione, nuove modalità per l’accesso civico generalizzato ai dati di monitoraggio elementari (tv e radio) del pluralismo politico/istituzionale.

(Foto ANSA/ Mario De Renzis)

In particolare, tenuto conto del quadro legislativo di riferimento in materia di open data, il Consiglio ha stabilito di procedere con cadenza trimestrale alla pubblicazione sul proprio portale istituzionale dei dati elementari in formato XML”.

Più in generale, il collegio “ha deciso di dedicare una nuova sezione del sito alla pubblicazione dei report relativi ai tempi dei soggetti politici e istituzionali rilevati mensilmente nei notiziari e nei programmi di approfondimento, secondo una nuova forma grafica unitamente ad ulteriori elaborazioni ancorate a dati di ascolto, target di pubblico e argomenti trattati, allo scopo di offrire nuovi e sempre aggiornati strumenti di analisi circa l’andamento dell’informazione televisiva e radiofonica”.