Il magnetismo ‘green’ di Leonardo Di Caprio nello spot per il lancio della nuova Fiat 500 elettrica

"Leonardo è universale"

Leo entra in una specie di quinta dimensione urbana, molto verde e molto desiderabile. Varca la soglia e sale su una nuova 500 elettrica, visibilmente soddisfatto.Si intitola “Welcome back future “- bentornato futuro – ed è completamente centrato sul magnetismo “green” di Leonardo Di Caprio il nuovo commercial per il lancio al mercato della nuova 500 elettrica Fiat. Lo spot, destinato ai mercati europei, è stato presentato in una conferenza stampa internazionale dal presidente del brand Fiat Olivier Francois. In Italia sarà in programmazione dall’inizio di febbraio.

“Abbiamo voluto Di Caprio perché non c’è volto migliore per il suo impegno contro il climate change – ha spiegato Francois – Leo è stato fra i primissimi a impegnarsi sui grandi tempi ambientali. E ha un’enorme popolarità fra i giovani e nei social: su Instagram ha 55 milioni di followers. Leonardo è universale”.

Olivier Francois

Lo spot presentato ieri è il secondo interpretato dal premio oscar americano: il primo, presentato a ottobre, ha fatto da biglietto da visita alla presentazione del modello. Ora accompagna l’esordio al mercato. La colonna sonora dello spot è l’interpretazione, adattata elettronicamente, della colonna sonora del felliniano Amarcord, composta da Nino Rota. Non a caso e per diversi motivi: il primo è che il celebre motivo centrale della sound track è anche a bordo della nuova piccola Fiat. Le auto elettriche “pure” infatti, devono essere sonorizzate quando vanno a bassa velocità per evitare il rischio che i pedoni non si accorgano della loro presenza. La nuova 500, invece che un ronzio o un motore meccanica, riproduce il ritornello le note di Amarcord. Il secondo motivo allude al fatto che Rota è stato anche l’autore della colona sonora della Dolce Vita, e che la terza versione della mitica 500, vuole tirare ancora il filo fra tradizione e innovazione, come le due serie che l’hanno preceduta: quella del 1957 e quella della rinascita, del 2007. Nel commercial con Di Caprio la versione di Amarcord è esattamente quella in dotazione dell’automobile. L’ambientazione urbana dello spot è ispirata alla vocazione della macchina: eminentemente urbana, anche se l’autonomia delle batterie in dotazione consente spostamenti nel raggio di 300 chilometri. Lo sfondo virtuale in cui si sposta Di Caprio è chiaramente ispirato al Bosco Verticale di Stefano Boeri, a Milano, e ai criteri progettuali di Carlo Ratti, l’architetto che ha riprogettato l’area dell’Expo universale del 2015 prevedendo l’esclusione di mezzi a motore termico.


Il concept creativo della spot è stato firmato dall’agenzia torinese “This is Ideal”. La produzione è di Indiana production per la regia di James Gray. Nei prossimi mesi, a sostegno del lancio, verrà inaugurato al Lingotto di Torino, il museo “Casa 500” mentre ai primi di luglio, sul tetto del complesso che ospita la famosa pista di prova varata alla fine degli anni ’20, verrà allestito un grande giardino sul modello della High Line di New York.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Forte preoccupazione in Sky per l’accordo Tim-Dazn. Ibarra scrive alla Lega Serie A: verificare criticità concorrenziali e di compatibilità

Forte preoccupazione in Sky per l’accordo Tim-Dazn. Ibarra scrive alla Lega Serie A: verificare criticità concorrenziali e di compatibilità

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con  il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa