Casta Diva Group annuncia la nascita di ‘Casta Diva Entertainment’, la nuova linea di attività dedicata al mondo della televisione

Casta Diva Group (CDG:IM), PMI Innovativa quotata su AIM Italia attiva a livello internazionale nel settore della comunicazione, annuncia la nascita di Casta Diva Entertainment, la nuova linea di attività della business unit Creative content production  dedicata al mondo della televisione e collocata all’interno di Casta Diva Pictures.

Fabio Nesi e Massimo Righini

Contestualmente, Massimo Righini, entra a far parte del Gruppo per sviluppare le attività della nuova linea nel ruolo di Chief Creative Officer.

Massimo, riporta un comunicato, vanta una lunga esperienza nell’ambito televisivo come autore, curatore e creative producer avendo lavorato fino ad ora a 83 programmi diversi. Ha adattato per l’Italia ben 18 formati stranieri, tra i quali si annoverano le prime due edizioni de Il collegio per Rai 2, Matrimonio a prima vista per Real Time, 7 year switch per Fox, La Talpa per Italia 1, Bake off per Real Time, This Time Next Year per Discovery e Guess my age. Ha collaborato a creare decine di format originali come Singing in the car per SkyUno, Camionisti in trattoria, Turisti per Dmax e Cortesie per l’auto per Discovery, Me contro Te show per Disney e Celebration per Rai 1.
Nel 2019, grazie a Discovery, è stato il primo produttore italiano a curare la realizzazione di un formato di intrattenimento originale insieme ad altri 6 produttori europei, in onda contemporaneamente sui canali D-Max.
Fino ad ora, con le sue produzioni, Righini ha coperto il 93% del bacino d’ascolto italiano, lavorando in produzioni di alto budget con cifre che sorpassano i 10 milioni per programma.

“Il Gruppo è da sempre vicino al mondo televisivo” afferma Fabio Nesi, amministratore delegato di Casta Diva Pictures, “e con l’ingresso di Massimo Righini vogliamo affermarci come content provider di qualità nel panorama italiano. La nostra expertise – continua Nesi – la velocità di esecuzione e la capacità di proporre soluzioni produttive internazionali che ci contraddistinguono, uniti all’esperienza di Righini, accelereranno questo percorso e stimiamo che già nel primo anno di collaborazione potremo raggiungere un fatturato tra i 3 e i 5 milioni di Euro, che contiamo si ripeta per ogni anno dell’arco di Piano”.

“Oggi più che mai la creatività deve essere messa al servizio dei broadcaster” afferma Righini “in un momento in cui l’economia mondiale ha enormi difficoltà vanno rivisti i moduli produttivi. Sarà una sfida divertente e necessaria. In Casta Diva Pictures avrò la possibilità di collaborare con una squadra di professionisti italiani e internazionali di alto livello e ben collaudati. E non vedo l’ora di ripagare la fiducia del management nei miei confronti. Sono sicuro che riusciremo a creare dei prodotti di grande successo. Ci stiamo focalizzando sui alcuni generi: dating, factual e docu. Ma la linea creativa che si occuperà di scripted è già partita e abbiamo alcune proposte di livello”.

La linea di attività Entertainment nasce con l’obiettivo di creare nuovi formati originali, oltre a quello di scovare i migliori format già esistenti, che verranno presentati al mercato delle emittenti italiane ed estere e alle piattaforme OTT internazionali. Tra i format e i programmi che CDP sta prendendo in considerazione si annoverano reality show e serie tv, oltre che docuseries. Grazie ad alcune collaborazioni di primo livello, il Gruppo percorrerà anche la strada della produzione di formati scripted, con il reclutamento di sceneggiatori e registi di primo richiamo e di comprovato successo.
Con una struttura snella, moderna e condivisa con le varie sedi straniere, il Gruppo lavorerà in sintonia con i player nazionali per contribuire ad arricchire la produzione italiana, anche grazie alle professionalità del mondo pubblicitario nate e cresciute all’interno dell’azienda.
L’attività della linea Entertainment si affiancherà in CDP a quella, già sviluppata fin dalla fondazione della Società, della produzione di branded content e di spot pubblicitari, andando con essa a completare l’attività della BU Creative Content Production. Tale nuova linea si innesta nell’ambito delle strategie definite nel Piano Industriale e si stima che essa genererà un importo annuale tra i 3 e 5 milioni di Euro, i quali concorrono al raggiungimento dei target di piano.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Forte preoccupazione in Sky per l’accordo Tim-Dazn. Ibarra scrive alla Lega Serie A: verificare criticità concorrenziali e di compatibilità

Forte preoccupazione in Sky per l’accordo Tim-Dazn. Ibarra scrive alla Lega Serie A: verificare criticità concorrenziali e di compatibilità

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con  il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa