Due milioni di euro di ristori per quotidiani, radio, tv e testate online del Lazio colpite dalla crisi. La Regione pubblica il bando

Offrire un ristoro dei danni economici subiti dalle imprese editrici di quotidiani e periodici, radio e tv operanti nel Lazio a causa della crisi provocata dal Covid-19 e favorire lo sviluppo equilibrato del mercato della comunicazione, rafforzare la competitività e sostenere l’occupazione del settore. 

Sono questi gli obiettivi dell’avviso per la concessione di contributi a sostegno delle imprese editoriali operanti nel Lazio pubblicato oggi sul sito di LazioCrea, la società in house della Regione che gestirà la misura. 

Il bando, che aprirà il 10 febbraio prossimo, ha una dotazione di 2 milioni di euro, destinati a concedere ristori alle imprese editoriali operanti nel Lazio – emittenti radio TV, stampa quotidiana e periodica locale, agenzie di stampa e testate online (anche radiotelevisive) – colpite dalla crisi economica provocata dall’emergenza Covid-19. 

Per partecipare, le aziende cui è rivolta la misura dovranno autocertificare: di aver registrato nel periodo aprile, maggio e giugno 2020 un calo del fatturato pari o superiore al 30% rispetto al fatturato dello stesso periodo del 2019; essere in regola con la normativa vigente in materia di regolarità contributiva e assicurativa (D.U.R.C.); che non pendano cause di divieto, sospensione o decadenza previste dal Codice Antimafia; di essere iscritte, nei casi in cui sia obbligatorio, nel registro degli operatori della comunicazione tenuto presso il Corecom Lazio (se non iscritte potranno regolarizzare la propria posizione presso il Corecom Lazio entro 30 giorni dalla presentazione della domanda); di essere iscritte presso il Tribunale del luogo in cui si ha la sede legale e di avere la sede operativa nel territorio della Regione Lazio. 

Il contributo sarà calcolato in base a due criteri: il fatturato del 2019, e il numero di unità di personale, ossia di contratti di lavoro (sia a tempo determinato sia indeterminato) in essere alla data di pubblicazione del bando, ai quali si aggiunge una premialità (che potrà pesare per il 10% del contributo), concessa ai soggetti che, nei 24 mesi antecedenti alla pubblicazione dell’avviso pubblico, abbiano svolto iniziative, progetti o programmi previste dall’articolo 3, della Legge Regionale n. 13/2016 che non siano già stati oggetto di finanziamento da parte della Regione Lazio. Il contributo non potrà comunque essere superiore al calo del profitto subito dal richiedente nel 2020 rispetto al 2019. 

Le domande potranno essere presentate – tramite Posta Elettronica Certificata (Pec) all’indirizzo editoria.laziocrea@legalmail.it – a partire dalle 10h00 di mercoledì 10 febbraio fino alle 18h00 di venerdì 12 marzo. 

“Per promuovere al massimo la partecipazione, è stato realizzato un tutorial su come accedere al bando, disponibile a breve sul sito internet di LazioCrea, che ha anche aperto una casella email cui scrivere in caso di necessità o di bisogno di chiarimenti”, ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-up e Innovazione, Paolo Orneli. 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 26 e Sabato 27 febbraio </strong> Carlucci saluta Signorini. De Filippi mette in riga Ottilie Faber-Castell

Venerdì 26 e Sabato 27 febbraio Carlucci saluta Signorini. De Filippi mette in riga Ottilie Faber-Castell

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)