Domani sciopero al Sole 24 Ore contro la cassa integrazione a zero ore per tre giornalisti di IL

Condividi

 

Il Comitato di redazione de Il Sole 24 ore ha proclamato uno sciopero per giovedì 28 gennaio, in seguito alla rottura delle trattative sul reintegro dei tre giornalisti del mensile ‘IL’, chiuso per decisone unilaterale dell’editore. 

Lo rende noto l’Associazione Lombarda dei Giornalisti, come riporta una nota della Fnsi.

“L’azienda – spiega il sindacato regionale – ha infatti respinto ogni possibilità di accordo, facendo retromarcia anche sui punti già raggiunti al tavolo e ha deciso di procedere alla richiesta di una cassa integrazione a zero ore per i colleghi. Una decisione incomprensibile, visto l’esiguo numero di giornalisti interessati e il peso irrilevante dei loro stipendi sui conti del gruppo 24 ore. Una presa di posizione ‘muscolare’ ed evidentemente politica, presa malgrado la grave difficoltà che sta attraversando il Paese, che presupporrebbe una maggiore solidarietà da parte di tutti. Il quotidiano di Confindustria non uscirà dunque venerdì, in seguito al blocco di giovedì e i suoi giornalisti non parteciperanno alla storica manifestazione “Telefisco” in calendario per il 28″.

L’esterno della sede de ‘Il Sole 24 Ore’ (Foto ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO)

Altre misure di protesta erano già state prese nelle settimane sorse, tra cui comunicati sul giornale e sciopero delle firme.

L’Associazione Lombarda dei Giornalisti è «al fianco dei colleghi de Il Sole 24 Ore nella loro battaglia per il reintegro dei tre giornalisti in tutte le iniziative che vorranno intraprendere».