USA, YouTube sospende Trump a tempo indeterminato. Il suo avvocato Giuliani escluso dal servizio di monetizzazione dei video

YouTube ha deciso di sospendere a tempo indeterminato l’account dell’ex presidente americano Donald Trump dalla sua piattaforma, limitando anche l’accesso del suo avvocato Rudy Giuliani al ‘Partner Program’ che permette di guadagnare con la condivisione di video.
E questo perché Giuliani ha ripetutamente violato le norme della piattaforma pubblicato notizie non corrette sulle elezioni presidenziali americane. Lo ha dichiarato un portavoce di YouTube, Ivy Choi, a ‘Politico’, spiegando che ”alla luce delle preoccupazioni per le potenziali violenze, il canale di Donald J Trump resterà sospeso”. Choi ha aggiunto che ”il nostro staff resta vigile e monitora con attenzione ulteriori sviluppi”.

Donald J. Trump con il segretario del Dipartimento del Commercio, Wilbur Ross (Foto Ansa – EPA/MICHAEL REYNOLDS)

Il primo stop di YouTube a Trump, riporta Adnkronos, risale al 12 gennaio per il timore che la piattaforma potesse essere utilizzata per incitare all’odio e alla violenza dopo l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio da parte dei suoi sostenitori. Per quanto riguarda Giuliani, Choi ha spiegato che l’avvocato può presentare una nuova richiesta di accedere alla piattaforma tra 30 giorni se rispetterà le sue linee guida.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”