Facebook non raccomanderà più agli utenti le pagine di politici o partiti. Zuckerberg: L’obiettivo è scoraggiare conversazioni divisive

Mark Zuckerberg ha annunciato che Facebook non raccomanderà più agli utenti le pagine di politici o partiti politici. “Abbiamo intenzione di tenere i gruppi civici e politici fuori dalle raccomandazioni nel lungo termine e abbiamo intenzione di espandere questa politica a livello globale”, ha detto Zuckerberg  durante una teleconferenza, aggiungendo che Facebook avrebbe anche ridotto il contenuto politico nei feed di notizie principali degli utenti come parte di una spinta “per stemperare il clima e scoraggiare la conversazione divisiva”.

Mark Zuckerberg (Foto Ansa – EPA/MICHAEL REYNOLDS)

“Abbiamo smesso di raccomandare gruppi militanti o politici negli Stati Uniti con l’avvicinarsi delle elezioni, e ora intendiamo estendere questa regola a tutti”, ha detto Zuckerberg durante la presentazione dei risultati trimestrali del gigante dei social media.

Il fondatore del social network ha aggiunto, riporta Agi,  che i suoi team stanno cercando il modo di ridurre la visibilità dei contenuti politici sulla bacheca degli utenti. “Certo, sarà sempre possibile partecipare a discussioni e gruppi politici, per chi lo desidera”, ha detto. Ma la comunità di FB, secondo il fondatore del colosso del web, avrebbe fatto capire che “le persone non vogliono che la politica e le discussioni abbiano la precedenza sulle altre quando usano i nostri servizi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Casellati: l’affollamento di virologi in tv può alimentare il ‘fai da te’; informazione non gestita rischia di alimentare confusione

Casellati: l’affollamento di virologi in tv può alimentare il ‘fai da te’; informazione non gestita rischia di alimentare confusione

Quest’anno il mercato pubblicitario in Italia crescerà del 10,7%. Le previsioni al 2026 di GroupM: boom mondiale dell’adv su connected tv

Quest’anno il mercato pubblicitario in Italia crescerà del 10,7%. Le previsioni al 2026 di GroupM: boom mondiale dell’adv su connected tv

Diritti tv, Lega Serie A pubblica l’invito alla gara per le prossime tre stagioni Coppa Italia

Diritti tv, Lega Serie A pubblica l’invito alla gara per le prossime tre stagioni Coppa Italia