WhatsApp entro il 15 maggio deve fornire alle autorità Ue per la privacy chiarimenti sul trattamento dei dati sensibili

WhatsApp avrà tempo fino al 15 maggio per fornire risposte chiare alle autorità Ue per la privacy sull’aggiornamento delle politiche per la condivisione dei dati con Facebook e per informare adeguatamente gli utenti. E’ quanto si apprende da fonti vicine al dossier interpellate dall’ANSA.

cco (Foto di HeikoAL da Pixabay)

La prossima settimana il comitato Ue per la privacy (Edpb) discuterà del caso sollevato dal Garante per la privacy italiano che ha accusato WhatsApp di poca chiarezza e trasparenza nei messaggi inviati agli utenti, nelle scorse settimane, per informarli delle novità sul trattamento dei loro dati.

Inizialmente la deadline per ricevere informazioni da WhatsApp era stata fissata per l’8 febbraio, giorno in cui le nuove regole dell’app di messaggistica, di proprietà di Facebook, dovrebbero iniziare ad essere applicate.

 Ma le autorità per la privacy Ue stanno ancora dialogando con il social e hanno deciso di posticipare la scadenza.
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Casellati: l’affollamento di virologi in tv può alimentare il ‘fai da te’; informazione non gestita rischia di alimentare confusione

Casellati: l’affollamento di virologi in tv può alimentare il ‘fai da te’; informazione non gestita rischia di alimentare confusione

Quest’anno il mercato pubblicitario in Italia crescerà del 10,7%. Le previsioni al 2026 di GroupM: boom mondiale dell’adv su connected tv

Quest’anno il mercato pubblicitario in Italia crescerà del 10,7%. Le previsioni al 2026 di GroupM: boom mondiale dell’adv su connected tv

Diritti tv, Lega Serie A pubblica l’invito alla gara per le prossime tre stagioni Coppa Italia

Diritti tv, Lega Serie A pubblica l’invito alla gara per le prossime tre stagioni Coppa Italia