L’Antitrust del Regno Unito apre un’indagine su Facebook. Sotto la lente l’acquisizione della piattaforma online Giphy

La Competition and Markets Authority, l’autorità antitrust del Regno Unito, ha aperto un’indagine sull’acquisizione da parte di Facebook della piattaforma online Giphy. 

Nel dettaglio, il regulator intende esaminare se l’accordo possa comportare una sostanziale riduzione della concorrenza nel Regno Unito e ha dichiarato che stabilirà entro il 25 marzo se sottoporre l’accordo per un’indagine più approfondita. 

zuck fb

Mark Zuckerberg (Foto Ansa-Ap)

Come riporta DowJones, un portavoce del colosso dei social ha riferito che l’azienda continuerà a collaborare con le indagini. “Questa fusione è favorevole alla concorrenza ed è nell’interesse di tutti coloro che utilizzano Giphy e i nostri servizi”, ha affermato il portavoce. 

Facebook ha acquistato Giphy, una popolare piattaforma online che consente agli utenti di cercare immagini animate, a maggio dello scorso anno. 

A giugno, il Cma aveva informato dell’intenzione di aprire un’indagine e ha invitato le parti interessate al dialogo, oltre a emettere un ordine che impediva alle due aziende di integrare ulteriormente le loro attività. 

In seguito, Facebook ha richiesto una deroga all’ordinanza, che non è stata concessa, dopodiché ha chiesto una revisione della posizione del Cma. 

A novembre, una sentenza del Competition Appeal Tribunal ha respinto tutti i motivi di ricorso presentati da Facebook.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”