Venerdì 29 e Sabato 30 gennaio Carlucci ‘pareggia’ con Signorini e De Filippi doppia Conti

Cologno prevalente – tutto sommato – nel doppio appuntamento pop delle ammiraglie di venerdì 29 e sabato 30 gennaio 2021, con l’incarico da ‘esploratore’ a Roberto Fico sempre in primo piano per quello che riguarda la crisi di governo, news e approfondimenti in tv. Il bilancio Auditel in prime time di queste serate strategiche per Rai e Mediaset non è stato di immediata decodifica, quanto meno al venerdì.

Venerdì 29 ecco la graduatoria in termini di ascolti. Il Cantante mascherato (partendo e finendo prima) fa più ascolti ma meno share di Grande Fratello Vip, con un sostanziale pareggio in sovrapposizione. Zoro vince tra gli outsider

Su Rai1 il battesimo dello show ‘Il cantante mascherato’, tra le 21.37 e le 24.11, con Milly Carlucci alla conduzione, Francesco Facchinetti, Patty Pravo, Flavio Insinna, Costantino della Gherardesca e Caterina Balivo tra i giurati, e i Ricchi e Poveri (Baby Alieno) che si sono ritirati dalla gara, ha conseguito ‘solo’ 3,6 milioni ed il 16,2%. L’anno scorso al battesimo il programma aveva avuto 4,4 milioni e il 20,85% l’anno scorso.

Su Canale 5, tra le 21.51 e le 25.20, ‘Grande Fratello Vip’ (Pierpaolo Pretelli secondo finalista, Walter Zenga ha incontrato il figlio Andrea, Alda D’Eusanio è entrata nella casa) ha avuto 3,2 milioni di spettatori con uno share del 18,2%. Nel periodo in sovrapposizione è prevalso di poco il reality, che ha rimontato lo show di Rai1, capace però di aveva un sussulto finale.

Su Rai2 il film ‘Quando le mani si sfiorano’, a 1,753 milioni ed il 7,1%.

Dietro i primi hanno fatto bene tutte le produzioni tranne il talk di Rai3: su La7 ‘Propaganda Live’, con Diego Bianchi alla conduzione, ha conseguito 1,229 milioni di spettatori con uno share del 6,2%; su Rete4 ‘Quarto Grado’, con Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero alla conduzione, ha avuto 1,2 milioni di spettatori con 5,9% di share; su Italia1 ‘Freedom-Oltre il confine’, con Roberto Giacobbo alla conduzione, a 1,1 milioni di spettatori ed il 5,3%; su Rai3 ‘Titolo Quinto’, con Francesca Romana Elisei e Roberto Vicaretti alla conduzione, a 540mila spettatori ed uno share del 2,3%.

Sabato 30 con Morandi e Zaniolo De Filippi sfiora il 30%, Affari Tuoi Wedding cala al 15,9%

Su Canale 5 la nuova puntata di ‘C’è Posta per te’, con Gianni Morandi e Nicolò Zaniolo ospiti di Maria De Filippi, ha raccolto 6,5 milioni circa ed il 29,9% tra le 21.24 e le 24.35 (sette giorni prima aveva avuto 6,5 milioni di spettatori e il 29,6% di share).

Su Rai1 tra le 20.44 e le 22.37 ‘Affari Tuoi-Viva Gli Sposi’, con Carlo Conti alla conduzione ha raccolto 4,284 milioni di spettatori ed il 15,9% (aveva conquistato 4,579 milioni di spettatori e il 16,8% di share sette giorni prima).

Sul terzo gradino del podio è arrivata Rai2 con il primo dei telefilm: per ‘F.B.I.’ 1,375 milioni e 5,1% e per ‘Blue Bloods’ 1,271 milioni e 4,8%, per ‘Instinct’ 1 milione e 4,4%.

Ma a fianco alla seconda rete sono arrivate le pellicole di Italia 1 e Rai3, con più staccata Rete4 e in coda i docu di La7. Questo l’ordine di arrivo completo ed esteso: su Italia 1 ‘Cattivissimo me’ a 1,329 milioni e 5,1% di share; su Rai3 ‘Un fantastico via vai’, con Leonardo Pieraccioni, a 1,289 milioni e 5,2% di share; su Rete4 ‘Io sto con gli ippopotami’, con Bud Spencer e Terence Hill, a 979mila spettatori e 4% di share; su La7 ‘Eden-Un pianeta da salvare’, con Licia Colò alla conduzione, 700mila e 3% di share.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”