Covid e mancanza di pubblicità e comunicazione ammazzano le entrate dalle lotterie

L’emergenza Covid-19 si abbatte sui giochi nel 2020, con un “buco” da 5 miliardi per le entrate erariali dello Stato: i dati del Conto riassuntivo del Tesoro mostrano un calo del 34% rispetto ai 14,8 miliardi di euro che erano stati incassati nel 2019. Nel 2020, gli incassi per entrate del bilancio dello Stato da lotto, lotterie ed altre attività di gioco superano i 9,8 miliardi di euro, di cui oltre 3,2 miliardi arrivano dal prelievo erariale sugli apparecchi, per i quali il calo è del 51%, a causa del lockdown che ha portato alla chiusura delle sale e allo spegnimento delle slot nei locali pubblici.

Ammontano a 5,9 miliardi i proventi del lotto (-22%), mentre 227 milioni arrivano da altre attività di gioco (-27%) e 313 milioni derivano dalla quota del 40% dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici (+34,9%). Altri 47,8 milioni arrivano dal diritto fisso erariale sui concorsi pronostici (-30,3%). Tra le entrate extra-tributarie, figurano i proventi del versamento di somme da parte dei concessionari degli apparecchi, pari a 17,8 milioni di euro (-17%), gli 8 miliardi delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea (-11%), 1,4 miliardi dai proventi derivanti dal gioco del bingo (-7,3%), i 244 milioni dei proventi relativi ai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi e ai giochi numerici a totalizzatore nazionale (-43,9%). Altri 455 milioni arrivano dalla ritenuta del 6% sulle vincite del gioco del lotto (-12%).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”