Nasce Off Media, centro media indipendente “dall’animo non convenzionale”

In un periodo in cui il digital sembra essere diventata la sola via per comunicare, nasce OFF Media, un centro media indipendente specializzato nella pianificazione strategica di strumenti offline, co-fondato dal CEO dell’agenzia creativa Jungle, Lorenzo Fabbri. 

Come riporta il comunicato della società, la struttura presenta un team eterogeneo composto da specialisti ATL ed esperti di nuovi media. OFF Media propone una visione contemporanea della classica pianificazione offline, in cui l’assioma outdoor/tv/stampa/radio viene contaminato con strumenti innovativi e non convenzionali, dando luogo a nuove modalità di esposizione. 

Il roster d’agenzia conta tra le sue fila giovani professionisti provenienti dal mondo del marketing territoriale e planner con esperienze decennali in concessionarie e centri media: grazie a queste competenze – continua il comunicato – OFF Media si configura dunque come “un partner strategico polivalente, in grado di supportare il cliente sia per acquisti tattici single-channel che per pianificazioni crossmediali di lungo periodo”.  

“Siamo ‘OFF’ perché ‘fuori’ dai grandi circuiti internazionali e parallelamente perché crediamo nella centralità della vita offline, dal territorio urbano all’ambiente domestico. – racconta Lorenzo Fabbri – Negli ultimi 10 mesi per avere una parvenza di normalità siamo stati tutti costretti ad accelerare il processo di digitalizzazione, a costruirci un mondo online in cui socializzare e lavorare, ma è evidente che con l’avanzamento della campagna vaccinale questo trend si ribalterà altrettanto rapidamente, con la conseguente definizione di un nuovo equilibrio tra online e offline”. 

OFF Media si inserisce in un contesto competitivo composto da realtà multinazionali e player nazionali, da cui si differenzia per la struttura flessibile e dinamica, e per una guida strategica in cui coesistono la tradizione del media e il mondo del marketing non convenzionale. 

Chi è OFFMEDIA – OFF Media è un progetto co-fondato da Lorenzo Fabbri, CEO dell’agenzia creativa Jungle: all’interno della nuova struttura confluiscono due risorse dell’agenzia oltre a una serie di professionisti provenienti dal mondo del media e delle concessionarie. OFF integra alla conoscenza dei nuovi media territoriali competenze decennali in ambito pianificazione ATL – offrendo al cliente il supporto consulenziale per strategie in grado di dialogare con il complesso contesto socio-economico attuale.  

Si tratta di un’unità completamente indipendente in termini organizzativi, con una struttura fluida e dinamica costruita per gestire sia richieste di pianificazioni crossmediali che di puro media buying.

Inoltre, grazie alla collaborazione con Jungle, può essere il partner perfetto per la progettazione a 360° di campagne adv in cui media e creatività vengono concepiti su binari sovrapposti. L’agenzia non si rivolge ad un cluster di clienti specifico. Il suo valore aggiunto è dato dalla visione e dall’approccio fresco e non convenzionale del management, e chi la sceglie è perché vede in questo approccio la risposta giusta per intercettare un’audience dalle abitudini frammentate e disomogenee come quelle contemporanee. 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Enit lancia Open Library, il primo database nazionale di foto del Belpaese. Collezione gratuita e accessibile a tutti

Enit lancia Open Library, il primo database nazionale di foto del Belpaese. Collezione gratuita e accessibile a tutti

Candiani (Microsoft): È il momento ideale per trasformarsi. Le best practice di alcune imprese dimostrano l’importanza del digitale

Candiani (Microsoft): È il momento ideale per trasformarsi. Le best practice di alcune imprese dimostrano l’importanza del digitale

IAB Italia: Soddisfatti per le linee guida Agcom sui sistemi di rilevazione degli indici di ascolto nel nuovo ecosistema digitale

IAB Italia: Soddisfatti per le linee guida Agcom sui sistemi di rilevazione degli indici di ascolto nel nuovo ecosistema digitale