Lo stato del retail online in Europa. Dominano puri player digitali come Amazon, eBay, Alibaba e Wish ma crescono i rivenditori fisici

L’ultimo trimestre dell’anno è il più importante per la categoria Retail, e questo si riflette infatti nei dati per il 2020: nella più recente classifica Comscore delle prime 20 categorie di media più visitate, il Retail detiene la quinta posizione. Nel mese di novembre 2020, oltre 200 milioni di visitatori unici, ovvero l’85% della popolazione digitale della regione EU5, ha visitato un sito web o app mobile di retail. Mentre puri player digitali come Amazon, eBay, Alibaba e Wish tendono a dominare le classifiche, anche i rivenditori fisici si stanno ritagliando una quota di mercato sempre più significativa. Esempi ne sono IKEA, Carrefour Group, Sainsbury’s e DSG retail e Otto Gruppe.

Table 1. Top 20 categorie media nella regione EU5

Media

Unique visitors (million)

% reach

Total Internet

240

100

Services

229

95

News/Information

220

92

Entertainment

219

91

Corporate Presence

219

91

Search/Navigation

215

90

Retail

204

85

Social Media

202

84

Lifestyles

192

80

Media

191

80

Directories/Resources

185

77

Technology

171

71

Financial Services

168

70

Games

154

64

Health

141

59

Sports

139

58

Travel

117

49

Government

113

47

Education

111

46

Automotive

103

43

Telecommunications

98

41

Comscore MMX multiplatform, novembre 2020, regione EU5.

Un’analisi dettagliata del retail per categorie di prodotto mostra che l’elettronica di consumo e l’abbigliamento hanno attirato il maggior numero di visitatori a partire da novembre 2020. Anche l’arredamento per la casa ha conquistato una posizione molto alta in classifica, risultato coerente con la nostra analisi precedente che mostra che i consumatori utilizzano tempo e denaro per riorganizzare le loro case.

Table 2. Top 10 categorie di retail nella regione EU5

Retail category

Unique visitors

(million)

% Reach

Retail

204

85

Consumer Electronics

101

42

Apparel

100

42

Home Furnishings

74

31

Food/Supermarket/Grocery

73

30

Computer Hardware

52

22

Books

48

20

Sports/Outdoor

45

19

Computer Software

42

18

Fragrances/Cosmetics

38

16

Health Care

32

13

Comscore MMX multiplatform, novembre 2020, regione EU5.

L’ultimo trimestre dell’anno è il più importante, soprattutto per il settore dell’elettronica di consumo.
Come mostra la tabella seguente, i comportamenti online misurati nel Regno Unito nel 2020 riflettono in gran parte questo fenomeno: il numero di persone che hanno visto almeno 5 pagine di contenuti relativi all’elettronica di consumo e ai suoi vari componenti (Home Entertainment, Smartphone, Tablet ed E-reader e Wearables) tende ad aumentare a settembre e ottobre di ogni anno.

Table 3. Interesse nel tempo per varie categorie di elettronica di consumo

Indice delle dimensioni del pubblico (febbraio 2020 = base 100).

 

Feb

Mar

Apr

May

Jun

Jul

Aug

Sep

Oct

Nov

All (Consumer Electronics)

100

108

109

129

138

141

149

146

165

157

Cameras and Camcorders

100

715

160

129

457

2,678

2,960

931

899

771

Home Entertainment Systems

100

93

81

89

103

127

128

134

137

132

Smartphones

100

61

98

101

126

100

113

132

124

91

Tablets and E-readers

100

126

142

136

131

201

133

189

244

220

Wearable Technology

100

27

22

92

118

28

123

319

149

102

Comscore Plan Metrix, Total Audience, febbraio – novembre 2020, Regno Unito
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez