Bill Gates: Trump dovrà essere riammesso dai social anche se i suoi contenuti potranno ancora essere etichettati come falsi in molti casi

Bill Gates è convinto che le società dei social media dovranno alla fine riammettere Donald Trump che è stato messo al bando da tutte le piattaforme dopo l’assalto al Congresso.

Bill Gates (foto Olycom)

Bill Gates (foto Olycom)

Intervistato dalla Cnbc, che gli chiedeva come si comporterebbe se fosse lui a guidare una di queste società, il fondatore di Microsoft ha detto di credere “che ad un certo punto sarà riammesso e probabilmente dovrebbe essere riammesso”.

Twitter ha bandito l’accout di Trump dopo il 6 gennaio, affermando che i suoi tweet costituiscono “il rischio di un nuovo incitamento alla violenza”, e anche Facebook lo ha sospeso dalla piattaforma. Il Ceo Mark Zuckerberg ha lasciato la decisione se riammettere o no l’ex presidente alla commissione indipendente di controllo del social media.

Gates prevede che i giganti dei social media “troveranno un modo per riammetterlo”, anche se i suoi contenuti “continueranno ad essere etichettati come falsi in molti casi”, come i social avevano iniziato a fare già nei mesi successivi alle elezioni. Ma per Gates ora che Trump non è più alla Casa Bianca “l’interesse delle persone per quello che dice potrà diminuire”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cairo: Per La7 20 anni di successi. La rete fa servizio pubblico, meritiamo anche noi una piccola quota di canone 

Cairo: Per La7 20 anni di successi. La rete fa servizio pubblico, meritiamo anche noi una piccola quota di canone 

Tgcom24 è il sito di news più letto nell’anno della pandemia, Ansa ancora prima per affidabilità (con la fiducia dell’82% degli italiani)

Tgcom24 è il sito di news più letto nell’anno della pandemia, Ansa ancora prima per affidabilità (con la fiducia dell’82% degli italiani)

In Hearst Italia grande adesione al piano di incentivi per dimezzare i dipendenti

In Hearst Italia grande adesione al piano di incentivi per dimezzare i dipendenti