Audiweb approva l’impianto di ricerca per il 2021. Preparati al “nuovo imminente scenario cookieless”

Il Consiglio di Amministrazione Audiweb, riunitosi oggi, ha approvato l’impianto di ricerca per il 2021 che garantirà la disponibilità del dato “currency” a tutte le componenti del mercato nel nuovo imminente scenario “cookieless”, a partire dai dati di gennaio 2021.

Marco Muraglia

La solidità dell’impianto di ricerca Audiweb – spiega una nota della società – è garantita da quattro pilastri fondamentali e immutati, rappresentati dalla Ricerca di Base congiunta con Auditel e realizzata da IPSOS e dalle componenti curate da Nielsen: il meter Panel “digital” di qualità in termini di numerosità, modalità di reclutamento e di copertura dei “device; il sistema di rilevazione censuaria basato sul TAG/SDK che misura oltre 1.500 veicoli pubblicitari tra siti, APP, player video per tutte le loro diverse modalità di distribuzione dei contenuti; la tassonomia per classificare le properties di Internet. Queste componenti sono alla base dei sistemi di rilevazione Audiweb e garantiscono la distribuzione di Audiweb Database Respondent Level per il media planning e le attività di elaborazione di dati di scenario e di dati censuari volumetrici rilasciati su base quotidiana e settimanale.

L’analisi di fattibilità del processo di adeguamento ha richiesto accurate valutazioni di ordine tecnico e metodologico, al fine di definire l’assetto più conforme a rispondere all’esigenza di base di rendere il sistema di rilevazione stabile, “neutro” e indenne rispetto ad una transizione verso scenari di rilevazione “cookieless”.

Da un punto di vista operativo, prosegue la nota, il rinnovo contrattuale con Nielsen ha lo scopo di garantire per il 2021 la disponibilità del dato “currency” dell’audience online – Audiweb Database “Respondent Level” – a tutte le componenti del mercato, mantenendo l’elevato livello di analisi e la medesima copertura in termini di tipologia di contenuti (Text e Video), piattaforme (Web browsing, Mobile App, inApp mobile browsing, Facebook Instant Articles e Google AMP) e device (Computer e Mobile).

La nuova campagna di sottoscrizione dei contratti con Publisher e Agenzie Media prenderà il via nell’immediato, rivolta a tutti gli editori, dai più grandi e trasversali ai più verticali o specializzati e di nicchia, tradizionali o nativi digitali che intendono essere rappresentati in modo obiettivo e confrontabile attraverso i dati currency del mercato.

“Il processo di implementazione della ricerca per il 2021 è instradato e consentirà di rispondere all’esigenza di garantire un’adeguata transizione al nuovo scenario cookieless che si sta prospettando”, dichiara Marco Muraglia, presidente di Audiweb. “Il nostro lavoro non finisce qui: l’accordo con Nielsen avrà la durata di un anno, per consentire l’eventuale ricorso a procedure di consultazione utili ad individuare, da parte di partner che ne soddisfino i requisiti, le soluzioni tecniche più all’avanguardia per definire un impianto metodologico stabile ed efficiente anche nel lungo termine, tenuto conto della continua evoluzione del mercato online e delle possibili future sinergie inter-Audi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”